Tu sei qui

Claudio Domenicali rivela l'arrivo di una Streetfighter V2

L'AD della Casa bolognese ha confermato che presto ci sarà una nuova Naked bicilindrica che potrebbe condividere tanto con la nuova Panigale V2

News: Claudio Domenicali rivela l'arrivo di una Streetfighter V2

Share


La Ducati Streetfighter V4 ha fatto innamorare gli appassionati, con i suoi numeri da capogiro ed un'estetica molto aggressiva. I numeri di questa moto sono da riferimento, ma lasciano anche intendere che per quanto l'elettronica sofisticata possa renderla utilizzabile da chiunque, si sta in ogni caso parlando di una moto estrema con tuti i pro e i contro che ne derivano. Il principale 'contro' a cui si riferiamo è ovviamente rappresentato da quella larga fetta di utenti che magari possono essere intimiditi da una scheda tecnica di questo spessore.

Claudio Domenicali ha tuttavia spiegato ai colleghi di MCN che anche per questi utenti ci saranno presto novità importanti, lasciando ben poco spazio all'immaginazione. Una Streetfighter V2 sembra stagliarsi all'orizzonte, visti anche i consensi che sta raccogliendo la Panigale V2 che con la sorella maggiore condivide il grande impatto estetico, offrendo tuttavia prestazioni più accessibili rispetto all'ammiraglia sportiva V4. Un ragionamento che probabilmente Ducati applicherà anche alla famiglia delle naked.

"Adesso abbiamo una Panigale V2 che con i suoi 155 cv ti permette di provare l'esperienza di una eccitante guida sportiva senza essere troppo estrema e vorremmo avere presto anche delle nuove naked in diverse categorie. La Streetfighter V4 sarà il top - ha specificato Domenicali - ma vogliamo anche avere altre moto in grado di regalare le stesse sensazioni corsaiole ma con performance meno estreme. Stiamo ragionando su un nuovo modello di naked che arriverà molto presto".

Le parole di Domenicali lasciano poco spazio alla fantasia e lasciano perfettamente intendere quali siano i piani di Ducati riguardo questo nuovo modello di naked. Si deve considerare che ci dovrà essere un approccio diverso nella realizzazione della eventuale Streetfighter V2 rispetto a quanto fatto con la V4 soprattutto dal punto di vista estetico. Se infatti per la versione equipaggiata con il Desmosedici Stradale è 'bastato' spogliare la versione carenata ed offrire una linea accattivante con il telaio in bella vista, con la versione spinta dal bicilindrico che potrebbe essere in comune con la nuova Panigale V2, l'operazione sembra destinata ad essere leggermente più complicata.

Lo scatolato anteriore della bicilindrica, per quanto efficace dal punto di vista tecnico, non si presta ad essere messo in mostra con la stessa sicurezza del Front Frame presente sulle versioni V4. I designer di Ducati sapranno senza problemi trovare una soluzione a questo piccolo problema e c'è da star certi che anche una eventuale Streetfighter V2 sia destinata ad offrire un grande impatto estetico.

Potrebbe essere molto interessante il posizionamento sul mercato di una versione V2 della Streetfighter, perché ripetendo lo schema differenzia per circa un 20% il prezzo della Streetfighter V4 rispetto a quello della Panigale V4, è plausibile immaginare che una versione V2 della naked possa arrivare a posizionarsi ad un prezzo della stessa percentuale inferiore rispetto alla Panigale V2, andando dunque a sfiorare quota 14.000 euro. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti