Tu sei qui

Moto3, Migno: "Nel 2020 torno dalla mia famiglia, il team Sky"

"Peccato per la vittoria ma un podio è il miglior modo per salutare il team di Fiorenzo Caponera. E’ stato bello permettergli di chiudere con un podio"

Moto3: Migno: "Nel 2020 torno dalla mia famiglia, il team Sky"

Una vittoria mancata ma anche un podio conquistato. Il sorpasso subito all’ultima curva e la volata persa per 5 millesimi contro Garcia può essere visto in due modi differenti per Andrea Migno, che oggi ha corso con la giusta cattiveria e l’intelligenza del veterano, chiudendo però al secondo posto. 

“Il podio è il modo migliore modo per chiudere l’anno. In queste ultime gare ero veloce ma mi era sempre mancato qualcosa e per un motivo o per un altro non ero mai riuscito a fare un gran risultato”. 

Oggi, però, la vittoria sembrava a portata di mano. 

 “Si, sono dispiaciuto per non aver vinto, peccato per l’ultima curva, abbiamo tutti l’amaro in bocca ma questo secondo posto mi servirà d’esperienza per il prossimo anno”. 

Il podio è comunque un ottimo risultato, a chi vuoi dedicarlo?

“Devo ringraziare la VR46 perchè mi hanno aiutato a crescere sempre - ha detto - Un ringraziamento anche al team perchè ha dimostrato una grande professionalità. Già in Austria sapevano che il prossimo anno la squadra non ci sarebbe stata ma hanno sempre dato il 100% per farmi guidare al meglio”. 

Ultima gara con il team di Fiorenzo Caponera che, come hai detto, lascerà il motomondiale il prossimo anno. Cosa ti lascia questa esperienza?

“Il team mi ha promesso di fare tante belle gare e due podi, è una squadra a cui non si può proprio dire niente. Mi dispiace molto che si ritirino dal mondiale ma devo ringraziare per l’opportunità che mi hanno dato. E’ stato bello permettergli di chiudere con un podio”.

Una stagione di difficoltà ma che nelle ultime gare ti ha anche dato qualche soddisfazione. 

“Ho fatto dei passi avanti da Misano in poi, ma in queste ultime gare c’è stato un ulteriore miglioramento”. 

Il prossimo anno sarai ancora nella categoria con un altro team. 

“Torno nel team Sky che è un posto dove si può fare molto bene. Sono la mia famiglia e mi aspettano con ansia. Io non vedo l’ora del primo test a Jerez”. 

Sei uno dei piloti con più esperienza in Moto3. Il 2020 può essere l’anno buono?

“Devo mettere a posto tutti i mattoncini che ho accumulato in questi anni per provare a fare un gran campionato. Non dico di vincere il mondiale ma vorrei fare una stagione di livello e stare davanti tutte le gare”

Audio raccolto da Matteo Aglio

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti