Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "Opzione Ducati? Voglio un top team e Avintia non lo è"

"L'obiettivo è rimanere con Honda nel 2020, altrimenti potrei tornare in Moto2. Posso essere solo veloce in pista, la decisione non è nelle mie mani"

MotoGP: Zarco: "Opzione Ducati? Voglio un top team e Avintia non lo è"

Share


Raramente ci sono stati tanti giornalisti riuniti davanti a Zarco come oggi e il francese non ha rinunciato a una battuta: “lo scorso mese mi sentivo solo, ora non più”. Logicamente tutti vogliono sapere quale possa essere il futuro di Johann. Fino a qualche giorno fa il francese sembrava destinato al team ufficiale Honda, ma ora le quotazioni di Alex Marquez sono in rialzo.

Cosa volete che vi dica, non so nulla” ha allargato le braccia Zarco, per cui rimanere con HRC non è solo la prima opzione, ma anche l’unica in MotoGP.

Nel paddock, infatti, è circolata la voce di un posto per lui in Avintia con una Ducati GP19 ma Johann non è parso per nulla entusiasta all’idea.

Io voglio restare in MotoGP ma con una buona moto e un team di primo livello e Avintia non lo è - ha tagliato corso - A questo punto potrei pensare di tornare in Moto2 se non riuscissi a rimanere in Honda”.

Dopo il divorzio da Fellon, Johann non ha un vero e proprio manager.

Mi sta aiutando Claude Michy, il promoter del Gran Premio di Le Mans - ha spiegato - Lui sa bene cosa voglio, ma la situazione non è nelle mie mani, è Honda a dovere decidere”.

Anche il gran capo di Dorna, Ezpeleta, lo vorrebbe nella classe regina.

Ho parlato con Carmelo, anche quando avevo deciso di chiudere con KTM e lui aveva rispettato la mia decisione - ha raccontato Johann - So che anche a lui piacerebbe se rimanessi in MotoGP ma ci sono tante cose da mettere a posto perché accada. L’unica cosa che posso fare è essere veloce in pista”.

Zarco ci sta provando, anche se oggi non tutto è andato per il verso giusto.

Sono un po’ deluso dalla mia 13ª posizione in qualifica - ha ammesso - Ho fatto una caduta stupida nelle FP3 e ho perso fiducia e tempo. Più vai veloce sulla Honda e meglio ti senti, ma non è facile arrivare a certi livelli in poco tempo. Nelle qualifiche sono migliorato, ma non abbastanza per passare in Q2. Ho sempre detto che il mio obiettivo è stare nei primi 5 e facendo tutto bene si può raggiungere”.

È questo il motivo per cui Johann crede di meritarsi una possibilità con Honda nel 2020.

Sono concentrato sul presente - ha continuare - però mi piacerebbe continuare a guidare questa moto perché credo in me stesso e nelle mie possibilità. Con un buon team e una buona moto posso ottenere buoni risultati, ne sono sicuro”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti