Tu sei qui

MotoGP, Petrucci deluso: "Non riesco a sfruttare la gomma nuova"

"Nei primi giri incasso quasi sette decimi, ed essere veloce all'inizio rischia di essere fondamentale domani. Forse ho la soluzione, ma solo la pista potrà dirlo"

MotoGP: Petrucci deluso: "Non riesco a sfruttare la gomma nuova"

Share


L’ultima qualifica dell’anno non ha sorriso a Danilo Petrucci. Il ternano sembrava aver compiuto dei passi avanti durante le FP3, ma quando è stato il momento di giocarsi le posizioni della griglia i problemi sono riemersi. “Stamattina avevo trovato circa il limite migliorando – spiega - ma era difficile fare meglio di così in qualifica. Forse sarei potuto essere più veloce di due decimi, ma non sarebbe cambiato molto e non sarei entrato nelle prime due file. Ho dovuto spingere molto in frenata per fare il tempo, mettendo un po’ in crisi la moto”.

Il problema principale è la prestazione con gomma nuova, che proprio non riesce ad essere incisiva come Danilo vorrebbe.

“Sul passo in generale non sono lontano ma non sono particolarmente soddisfatto, dato che fatico a sfruttare le gomme nuove, mentre con l’arrivo dell’usura la situazione migliora. Nei primi cinque o sei giri incasso circa sette decimi, nei giri successivi il distacco si riduce ma non riesco ad essere rapido sin da subito, cosa che in una gara come quella di domani rischia di essere importante”.

Qualche ragioni per essere positivo dunque c’è, ma ovviamente solo la pista potrà dare le risposte che Petrucci cerca. “Abbiamo capito di cosa abbiamo bisogno ma dobbiamo provare domattina e capire se davvero funziona. In primis dobbiamo fare questo, poi scegliere le gomme per la gara”.

In conclusione Petrucci pensa per un attimo ai test, ma senza scomporsi troppo. “Non so molto del programma dei test. Abbiamo certamente cose da provare ma nulla di rivoluzionario, lo scoprirò nei prossimi giorni”.

Audio raccolto da Matteo Aglio

Share

Articoli che potrebbero interessarti