Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: “Inutile sognare il podio contro Marquez e Quartararo”

“Loro due e Vinales hanno un altro passo rispetto a me. Valencia? Più cerchi di essere aggressivo,  meno sei veloce”

MotoGP: Dovizioso: “Inutile sognare il podio contro Marquez e Quartararo”

La Ducati e Andrea Dovizioso non sembrano decollare a Valencia. Il sabato lascia infatti un retrogusto amaro al forlivese, nonostante la consapevolezza che più di così non fosse possibile fare. Scatterà infatti dalla sesta casella sullo schieramento Andrea, assieme alle Yamaha di Vinales e Morbidelli.

“Ci manca un po’ di velocità qua a Valencia – ha esordito Andrea – non c’è un problema particolare sulla nostra moto. Purtroppo non riusciamo a essere veloci a centro curva e fatico a far  girare la Ducati. Se cerchi di essere più aggressivo rischi tra l’altro di andare più piano, anche perché rischi di pagare poi il deterioramento delle gomme”.

Andrea traccia quindi un rapido bilancio.

“Ho avuto modo di trovare una certa fiducia con la moto e penso di essere nel gruppo dei piloti che lottano per la quarta posizione in ottica gara. Il podio? Non sono uno di quelli che sogna, al momento Maverick, Marc e Quartararo hanno un passo migliore. Dovremo quindi valutare quelle che saranno le condizioni, anche se sono felice di essere in seconda fila su una pista particolare come quella di Valencia”.

A quanto pare il Ricardo Tormo sta mettendo a dura prova la Ducati.

“Abbiamo utilizzato un diverso assetto rispetto al solito per quanto visto ci sono aspetti positivi e altri negativi, dato che non sono riuscito a lavorare come volevo su tutte le aree. Purtroppo mi manca la confidenza a metà curva, così come fatico a preparare l’uscita.  Credo però sia il migliore assetto su cui poter fare affidamento, dal momento che mi consente di essere veloce con le gomme usate. Purtroppo Valencia non è una pista facile per la Ducati e allo stesso tempo non è nemmeno la migliore per fare i test. Penso quindi sia una buona idea per il 2020 non provare qua”.

Dovizioso rivolge infine uno sguardo alla concorrenza.

“Penso che la Yamaha e la Suzuki siano le migliori moto in curva, mentre la Honda lavorato molto per migliorare. Noi stiamo comunque cercando di fare il massimo. Il vento? Se dovesse esserci sarebbe un bel problema”.

Audio raccolto da Matteo Aglio  

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti