Tu sei qui

Moto2, FP3: Binder ancora da record, Di Giannantonio insegue

Il sudafricano si mantiene in vetta davanti all'azzurro, 3° Fernandez. 5° Manzi, 10° Pasini, 13° Marini davanti a Locatelli, fuori dal Q2 gli altri italiani

Moto2: FP3: Binder ancora da record, Di Giannantonio insegue

Ultimo turno di prove libere dell’anno per la Moto2, supportata dal tiepido sole presente questa mattina a Valencia. Una sessione che in parte ribadito i valori in campo intravisti ieri, a partire dalla grande condizione di Brad Binder, che pare avere tutte le carte in regola per lasciare la classe intermedia con una vittoria.

Il numero 41 di casa KTM infatti ha abbassato nuovamente il record della pista, fermando il cronometro sul tempo di 1’34”463. Il primo degli inseguitori è un azzurro su moto azzurra, ossia Fabio Di Giannantonio in sella alla Speed Up, che incassa soli 214 millesimi.

Terza piazza per Augusto Fernandez, sceso in pista con un casco speciale dedicato alla Spagna, davanti a Tom Luthi e Stefano Manzi (+0.340), che mantiene la MV nei piani alti della classifica. Chiude l’ipotetica seconda fila Sam Lowes, davanti alla seconda KTM di Jorge Martin, che qui a Valencia ha conquistato la sua prima vittoria nel mondiale.

A mezzo secondo dalla vetta Jorge Navarro, che precede il campione del mondo Alex Marquez, rientrato solo nel finale tra i primi dieci dopo una caduta a metà turno alla curva 14. Il 73 è seguito da un redivivo Mattia Pasini, che passa direttamente in Q2 al pari di Luca Marini (13°) ed Andrea Locatelli (14°).

Fuori per pochi millesimi invece Nicolò Bulega (16°) e Lorenzo Baldassarri (18°): stessa sorte per Enea Bastianini e Marco Bezzecchi, 22° e 23° nonché protagonisti di un contatto all’uscita della 14 che ha portato il 72 a terra. Chiude la classifica Tommaso Marcon, autore di una scivolata.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti