MotoGP, Zarco: “Il vantaggio di correre con Honda? Non ti senti mai solo”

“Lavorare in un team come LCR rende le cose più facili, qua si parla in italiano e per me diventa tutto più semplice”

Share


Johann Zarco sta cercando di bruciare le tappe in sella alla Honda e a Valencia ha inaugurato il venerdì centrando la top ten. Non male come prestazione quella del transalpino, il quale sta trovando le giuste sensazioni sul giro secco. Qualcosa di più bisogna però fare in ottica gara.

“Sono felice per questa prima giornata e per la top ten - ha esordito - sono entusiasta anche per la confidenza riscontrata con la gomma morbida. Abbiamo cercato di lavorare salvaguardando le gomme e cercando la fiducia necessaria con la moto. Credo sia una cosa positiva, che mi consente di essere veloce e penso di poter fare anche di più”.

Zarco è comunque consapevole che la missione non è così semplice.

“Questa pista è difficile per me e sul passo sto faticando a tenere il ritmo dei più veloci. Con questa moto bisogna però fare un passo alla volta e in seguito ripartire. Vedremo quindi domani quale sarà la situazione con condizioni fredde. La FP3 sarà importante per l’accesso diretto alla Q2 e con le temperature bassa ci potrebbero essere anche dei rischi. Vedremo quindi cosa accadrà”.

Intanto Zarco si gode il suo momento in casa LCR.

“Devo dire che mi trovo bene con la squadra di Cecchinello. Nel team parliamo italiano e tutto ciò rende le cose più semplici, tra l’altro in Moto2 ho vinto con al mio fianco tecnici e ingegneri italiani. Questa cosa mi ha aiutato, anche perché fatico a parlare lo spagnolo. C'è poi da dire che gli italiani hanno una grande passione per le moto. Di sicuro essere in una squadra che gode del sostegno da parte della Casa ufficiale è importante, dato che non ti senti mai solo”.  

Audio raccolto da Matteo Aglio

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti