Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: "Sono fra i più forti, ma non come Marquez, Vinales e Rins"

"Rossi è caduto per il freddo. Le condizioni erano complicate. Ho scelto una direzione già dalla mattina e sono migliorato nel corso della giornata. Domenica dovrò confermarmi"

MotoGP: Morbidelli: "Sono fra i più forti, ma non come Marquez, Vinales e Rins"

Share


Abbiamo raccontato di una Yamaha a due facce nelle prove libere di oggi con Quartararo che è stato il migliore della griglia e Rossi che, stendendosi due volte, è addirittura uscito dalla top10. In mezzo al francese e al veterano di Tavullia ci sono Vinales e Morbidelli. Lo spagnolo ha dimostrato di poter essere della partita mentre il Morbido ha passato la giornata al quinto posto chiudendo in quella posizione sia le FP1 che le FP2. Che giornata è stata?

“Sento di aver fatto un buon lavoro oggi - ha detto Morbidelli - Ho scelto una direzione già dalla mattina e sono migliorato nel corso della giornata passo dopo passo. Domani spero di poter fare altri miglioramenti”. 

Hai preso una direzione netta anche per quanto riguarda la scelta delle gomme?

“Oggi ho usato anche le gomme medie per capire il loro comportamento e la loro durata, è stato interessante ma domani dovremmo provare anche le dure, in tanti sono stati veloci e sembra che quel pneumatico sia il migliore”. 

Quella di domenica potrà essere una di quelle gare dove la scelta del pneumatico farà tutta la differenza?

“Non saprei. Io ho optato per la soft per il time attack perchè mi ha dato più sicurezza a destra, poi a sinistra effettivamente era molto morbida. Gli altri non hanno avuto problemi ad usare la media e sfruttarla al massimo. Le condizioni sono al limite ma queste gomme possono tenere anche con questo freddo”. 

Hai detto bene del freddo. Rossi, per esempio è caduto ben due volte oggi. Le basse temperature disturbano molto la guida?

“Le condizioni sono molto complicate in pista - ha detto -  Anche oggi pomeriggio durante il turno la temperatura è stata molto mutevole a causa delle nuvole che andavano e venivano di continuo. Dobbiamo stare un bel po’ attenti”. 

Arriviamo a Valencia dopo il trittico, chiuso con la brutta gara di Sepang che doveva, invece, essere la conferma per il vostro team. Che idea ti sei fatto su quella domenica?

“Rimangono molti dubbi sulla gara di Sepang - ha detto - Ora devo concentrarmi su questo weekend e provare a confermarmi in gara”. 

Speri di trovare una conferma, e quindi quali sono le aspettative e gli obiettivi per l’ultima gara della stagione?

“Oggi mi sono sentito tra i più forti, ma non sono stato all’altezza di Marquez, Vinales e Rins. Al momento sono ai piedi del podio, domani proverò a migliorare per cercare di chiudere al meglio la stagione”.

Audio raccolto da Matteo Aglio

Share

Articoli che potrebbero interessarti