Tu sei qui

UFFICIALE Jorge Lorenzo si ritira dalla MotoGP: "Ho deciso ad Assen"

Lo spagnolo ha confermato la volontà di ritirarsi in una conferenza stampa gremita. L'addio tra gli applauasi dei rivali storici, dei Team manager e di tutti i giornalisti

MotoGP: UFFICIALE  Jorge Lorenzo si ritira dalla MotoGP: "Ho deciso ad Assen"

ORE 15:45 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della conferenza di Jorge Lorenzo, in cui lo spagnolo ha annunciato il proprio ritiro. Grazie per averla seguita su GPone. La carriera di questo grandissimo campione è stata semplicemente straordinaria. Questi sono i momento più belli della sua lunga avventura iniziata nell'ormai lontano 2002. Restate sintonizzati su GPone per tutti gli aggiornamenti dal Paddock e per i commenti di tutti i protagonisti a questo importante annuncio. 

ORE 15:40 - La conferenza si conclude con una meritatissima standing ovation.

STANDING OVATION LORENZO

ORE 15:35 - Jorge:  "Grazie a mia madre, a mio padre per avermi trasmesso l'amore per la moto e per tutti i sacrifici che ha fatto. Grazie a Juanito per essere stato sempre un fedele amico e per essere stato con me per tutta la mia carriera. Grazie ai miei tifosi, a tutti i tifosi della MotoGP, che è un grande sport grazie a questo. Grazie a tutti voi, è stato bello stare qui con voi e con il mio cuore voglio augurare a tutti il meglio sia per quanto riguarda la vita personale che quella professionale. Grazie di tutto a tutti". 

MADRE JORGE LORENZO

ORE 15:30 - "Guardando alla mia carriera, posso dire di essere stato molto fortunato. Mi sono spesso sentito come se fossi uno su un milione. Ho lottato contro piloti fortissimi, che non hanno raggiunto i miei stessi obiettivi. Alcuni di loro sono dovuti tornare ad un lavoro normale lasciando le corse. Io mi sono sentito sempre molto grato per quanto ho avuto. Ho fatto tanti sacrifici, ma l'ho fatto anche grazie all'aiuto di tutti quelli che mi sono stati vicini nel corso della mia carriera. Anche per questo sono qui, per ringraziare tutti per il loro aiuto. Voglio ringraziare Carmelo e la Dorna per come mi hanno sempre trattato. Hanno reso grande questo sport. Grazie a tutti i Costruttori che hanno creduto in me nella mia carriera, come la Derbi, l'Aprilia, la Yamaha, la Ducati e la Honda. Grazie a Giampiero Sacchi, a Gigi Dall'Igna. Grazie a Lin Jarvis ed Alberto Puig".  

ORE 15:24 - Jorge Lorenzo: "Il traguardo che mi ero posto all'inizio di questa stagione non era realistico. Mi sono sentito molto dispiaciuto con la Honda, specialmente con Alberto, che è stato l'uomo che mi ha dato questa opportunità. Ricordo molto bene quei primi momenti in cui abbiamo parlato io e lui della possibilità di andare in Honda. Ricordo che gli dissi 'Alberto non fare errori, firma con il pilota giusto e non te ne pentirai'. Mi dispiace di averlo deluso, di aver deluso la Honda, MR. Takeo, Nomura. Questa è la migliore decisione per me e per la squadra, perché la coppia formata da me e da questa moto non può lottare per il top, neanche per il podio o per la top five. Ci vorrebbe troppo tempo, mentre qui c'è bisogno di piloti che possono lottare per la vittoria". 

ALBERTO PUIG

ORE 15:18 - Jorge Lorenzo: "Mentre rotolavo nella ghiaia di Assen, mi sono detto "ok Jorge, questo è abbastanza, non hai bisogno di correre più con tutti i traguardi che già hai raggiunto". Poi sono tornato a casa, ed ho deciso di provarci ancora, prima di prendere qualsiasi decisione affrettata. Ma la verità è che la cima della montagna in quel momento è diventata così alta e lontana per me che non sono riuscito a ritrovare la motivazione necessario per scalarla. Sapete tutti quanto mi piace guidare la moto, quanto mi piace la competizione e quanto amo questo sport. Ma più di ogni cosa mi piace vincere. Ho capito che non sarebbe stato possibile riuscirci in breve tempo con la Honda, così ho deciso". 

ORE 15:13 - Jorge Lorenzo: "Dopo è arrivata la sfida Honda a darmi un'altra grande spinta. Ho raggiunto il sogno di molti piloti, che è quello di diventare il pilota ufficiale di Honda in HRC. Sfortunatamente mi sono infortunato troppo presto e questo non mi ha permesso di raggiungere risultati importanti in questa stagione. Non sono mai stato in grado di essere al top fisicamente e questo assieme ad una moto che non è mai stata naturale per me, mi ha creato grossi problemi. Non sono stato mai veloce quanto volevo. Non ho però mai perso la voglia e la passione, ho sempre lavorato con la squadra pensando che probabilmente era solo una questione di tempo. Poi però la stagione è iniziata ed ho avuto quel brutto incidente al Montmelò durante i test. E poi dopo pochi giorni sono caduto di nuovo ad Assen e tutti conoscete le conseguenze di quella caduta". 

ORE 15:10 - Jorge Lorenzo: "Tutto è iniziato quando avevo 2 anni, sono più di 30 anni in cui mi sono dedicato completamente a questo sport. Le persone che hanno lavorato con me sanno quanto io sia perfezionista e quanta energia ci ho sempre messo in tutto quello che ho fatto, quanta intensità ci ho messo ogni singolo giorno. Un modo di fare che richiede tanta motivazione. Ho passato nove anni magnifici in Yamaha, poi ho sentito la voglia di cambiare e sono andato in Ducati. Questo mi ha dato la spinta extra per andare avanti. All'inizio è stata dura, così ho usato questa motivazione extra per non mollare e lottare. Questo mi ha permesso di conquistare quella magnifica vittoria al Mugello, davanti a tutti i tifosi Ducati".  

ORE 15:04 - L'annuncio di Jorge viene accolto da un applauso incredibile di tutta la platea. Un vero omaggio da parte di giornalisti, piloti, manager e tutti quelli che hanno sempre fatto parte della carriera di Jorge. 

CONFERENZA RITIRO JORGE LORENZO

ORE 15:02 - Jorge Lorenzo apre la conferenza : "Grazie a tutti per aver accettato il mio invito. Vedere tante persone qui per me è molto importante. Ho sempre pensato che nella carriera di ogni pilota ci sono 4 giorni davvero importanti. Il primo è quando debutta nel motomondiale. Il secondo quando vince la prima gara. Il terzo quando vince il primo titolo. Il quarto è quando annuncia il proprio ritiro e per me quel giorno è oggi. Oggi annuncio che questa sarà la mia ultima gara in MotoGP". 

ORE 15:01 - Per fortuna il clima è molto disteso. Sorrisi per Lorenzo ed Ezpeleta. Il campione spagnolo sembra molto tranquillo.

JORGE LORENZO

ORE 15:00 - Ecco Jorge. La conferenza comincia

LORENZO

ORE 14:59 - Inquadrato anche Johann Zarco, che ovviamente potrebbe essere l'uomo perfetto per ereditare la moto di Jorge

LORENZO

ORE 14:57 - Ezpeleta è già pronto, si attende l'arrivo di Jorge per iniziare. Presenti tutti i manager dei team, tantissimi piloti e tutti i fotografi e giornalisti. La sala stampe è gremita. Anche Marc Marquez in prima fila.

SALA STAMPA

ORE 14:56 - Non solo giornalisti, ma anche tanti piloti presenti in sala stampa per ascoltare le parole del campione spagnolo.

BAGNAIA CONFERENZA

ORE 14:55 - Buongiorno e benvenuti al nostro LIVE della conferenza stampa di Jorge Lorenzo. La sala stampa di Valencia è gremita, c'è tanta attesa di scoprire quale possa essere l'annuncio che intende fare Jorge. Molti pensano che sia pronto ad annunciare il ritiro. 

Jorge Lorenzo ha convocato una conferenza stampa straordinaria alle ore 15:00. Assieme a lui ci sarà Carmelo Ezpeleta di Dorna ed in molti sono convinti che lo spagnolo voglia comunicare una sua decisione riguardo un eventuale ritiro. Seguiremo in diretta LIVE la conferenza per conoscere in tempo reale quali siano le decisioni che Jorge vorrà comunicare oggi.

La cronaca diretta della conferenza inizierà alle ore 15:00

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti