Tu sei qui

Le moto che ci hanno fatto battere il cuore

Qual è la vostra moto preferita tra le novità 2020? Intanto, da veri appassionati, vi raccontiamo le preferenze di noi di GPOne dopo aver visto le moto al Salone 

EICMA: Le moto che ci hanno fatto battere il cuore

Le abbiamo ammirate, studiate, raccontate, ma da buoni appassionati le abbiamo anche sognate. Nella frenesia di EICMA, saltando da un padiglione ad un altro, non ci è mancato il tempo, prima di raccontare quelle che sono le novità del salone, di osservare le moto ai vari padiglioni guardandole con il semplice spirito da motociclista.
Perchè il nostro, che è pur sempre un lavoro, si poggia su una forte passione per le due ruote, in ogni declinazione. Dalle sportive alle naked alle enduro. Ogni moto ha il suo fascino, la sua storia da raccontare, il suo sogno da condividere. Sono sensazioni che una moto emana innanzitutto al primo sguardo, che sia in concessionaria o su di una pedana di EICMA. Una due giorni dedicata alla stampa che ci ha visto presenti sul campo. Ed ora vi diciamo quali moto ci hanno fatto battere il cuore tra le tante novità che abbiamo avuto il piacere di scoprire a Milano.

MARCO CAREGNATO,  SCRAMBLER DESERT X: "PERCHE' RACCONTA IL MITO DELLA DAKAR"

"E' una moto che ha il sapore vintage dei miti della Dakar, con quei colori della Lucky Strike che hanno popolato i miei sogni di gloria tra le dune del deserto. La versione presentata da Ducati è in pratica una Elefant moderna, semplice e solida. La base tecnica è molto concreta, è una moto che ha tanta sostanza e pochi fronzoli, che poi mi sembra una cosa molto figa in questi tempi in cui sembra che le moto siano diventate degli Smartphone a due ruote più che dei mezzi per vivere la passione."

 

WILLIAM TOSCANI, APRILIA RS 660: "UNA SPORTIVA CHE POSSO USARE TUTTI I GIORNI"

"Una piccola sportiva, senza troppi cavalli, con una ciclistica agile ed un motore bicilindrico: tutto quello che serve per divertirsi su strada. Poi con quella ciclistica e quei semimanubri leggermente rialzati, sembra l'ideale per divertirmi anche in pista, e senza stare a pensare troppo alla cavalleria esagerata di una moderna maxi oggi sfruttabile solo tra i cordoli. Ci sali e dai gas. Una moto fatta per chi, come me, ama le moto sportive, ma che vorrebbe usarle tutti i giorni e non solo in circuito. E poi... quella estetica con colorazione che fa tanto Aprilia anni '90. Il top per chi è cresciuto nel periodo delle 125 sportive."

RICCARDO GUGLIELMETTI & MARCO FOSSA, HONDA CBR 1000 RR-R: "SEMBRA DAVVERO UNA MOTOGP, ED ORA HA PIU' POTENZA"

Doppia preferenza per la novità di casa Honda.
Riccardo:
"Solo a guardarla ti mette paura. Un misto di cattiveria e aggressività l’ultima evoluzione della Casa dell’Ala Dorata. Un netto strappo al passato per la nuova CBR, dove sostanza e tecnologia trovano il proprio punto d’incontro. L’aerodinamica stile MotoGP trasmette la sensazione di essere in pista."
Marco: "Magari sono troppo di parte perché ho una Honda in casa, ma la nuova CBR 1000RR-R è davvero intrigante. Il perchè? E' sempre stata una moto iperguidabile ma gli è sempre mancata potenza con le rivali. Spero che questa mantenga entrambe le promesse."

ANDREA ROSSI, DUCATI STREETFIGHTER V4 1100: "DESIGN DA PAURA!"

"Moto davvero bella, oltre che per il design anche per la tecnica. Non è solo una super naked ma molto di più. Prende il meglio della V4 e lo porta su strada nel quotidiano. Le alette e il parafango in carbonio sono un optional necessario per dare quel tocco in più alla Streetfighter V4, anche perché quelle di serie in plastica fanno un po’ storcere il naso."

FABIO CALIENDO, HUSQVARNA NORDERN: "UNA MOTO NON COMUNE, DA SALIRCI IN SELLA E BUTTARSI TUTTO ALLE SPALLE"

"Per l'idea di moto totale, dell'avventura. Perché è diversa dalle solito moto, è un marchio da appassionato, non comune. Perché vorrei salirci sopra, buttarmi tutto alle spalle e con un pieno di benzina arrivare ovunque, senza nessun limite. Perché quando monti su una Husqvarna sai che c'è l'anima, pulsante, e che punta poco alla pubblicità o al marketing, quanto piuttosto al piacere di guida."

Belle o brutte che siano queste sono le nostre moto, quali invece le vostre preferite? Ditecelo su FB.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti