Tu sei qui

Moto Guzzi V85 TT Travel my20: la classic diventa tourer

Nella versione Travel include le valigie, il plexiglass alto e le manopole riscaldabili

EICMA: Moto Guzzi V85 TT Travel my20: la classic diventa tourer

Moto Guzzi, con la V85 TT ha proposto la prima classic travel enduro. Una moto che ha saputo emozionare i motociclisti e che ha raccolto ottime critiche da tutti. Il motivo? Uno stile raffinato ed evocativo con qualità tecniche all'avanguardia. Con la nuova versione Travel, pronta per il viaggio grazie al suo allestimento dedicato davvero totale, si completa il quadro. L’allestimento, realizzato con accessori tutti disponibili a catalogo, comprende innanzitutto il parabrezza Touring più alto capace di offrire al pilota una maggiore protezione dall’aria, grazie ad una superficie maggiorata del 60% rispetto all’elemento originale oltre alla coppia di motovaligie in materiale plastico e inserti in alluminio.

Le valigie vedono una capienza massima di 37 litri (la destra) e di 27,5 litri (la sinistra). Le serrature sfruttano ovviamente la medesima chiave di contatto. Segnaliamo l’assenza di voluminosi supporti per la loro installazione, lasciando così la linea del veicolo intatta una volta rimosse. Il loro ingombro laterale è limitato a soli 928 mm, in quanto progettate durante lo sviluppo della moto stessa. Di serie anche il set di manopole riscaldabili con pulsanti già inclusi nel comando elettrico sinistro originale di V85 TT e la coppia di faretti supplementari a LED. Conclude lo speciale allestimento la Moto Guzzi MIA, la piattaforma multimediale che permette di collegare lo smartphone al veicolo estendendo le funzioni della strumentazione. Moto Guzzi V85 TT Travel è offerta nella esclusiva colorazione Sabbia Namib: il telaio grigio è abbinato al marrone chiaro opaco della carrozzeria, mentre il serbatoio e i fianchetti sono impreziositi da una grafica dedicata. I pneumatici Michelin Anakee Adventure ne sottolineano la attitudine al turismo avventuroso.

Confermate le caratteristiche tecniche come la sella sita a soli 830 mm da terra. Il serbatoio è di 23 litri ed è in grado di assicurare un’autonomia di oltre 400 km. Il motore è un bicilindrico a V trasversale di 90° raffreddato ad aria, con distribuzione ad aste e bilancieri a due valvole per cilindro, orgoglio e tradizione dell’Aquila di Mandello. La cilindrata è di 853 cc e la potenza massima è di 80 CV. Non mancano tre differenti modalità di guida: Strada, Pioggia e Off-road. A ognuno di questi Riding Mode corrisponde una differente mappa del motore e una differente taratura del controllo di trazione MGCT (escludibile) e dell’ABS, oltre a una diversa risposta del comando dell’acceleratore Ride-by-Wire.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti