BMW S1000 XR: tutta nuova la tourer dal cuore focoso

Motore da 165 CV, peso che cala comfort che cresce. La Adventure tour bavarese si aggiorna partendo dalla base della sportiva S1000 RR

Share


Tourer dal cuore sportivo. BMW rivede profondamente la sua S1000 XR, la turistica che sfrutta come base di partenza il cuore a 4 cilindri della sportiva S1000 RR. Per il 2020 abbiamo tante novità, dal motore, ma anche per quel che riguarda il comfort e l'ergonomia, oltre che sul lato ciclistico. Una moto che promette maggiore agilità, minor peso e capace di garantire più lunghe distanze. 

Dal motore e dal reparto sospensioni arriva una riduzione sul peso di ben 10 kg con la bilancia che ora segna 226 Kg a secco. Il  4 cilindri in linea (più compatto di 33 mm e più leggero di 5 Kg), come da tradizione per la XR si basa sul motore della S 1000 RR, ma più addolcito, con una potenza dichiarata qui di 165 CV a 11.000 giri/min per una coppia di 114 Nm a 9.250 giri/min con una curva di erogazione più robusta ai bassi e medi regimi tanto che non è stata inserita la fasatura variabile ShifCam che invece abbiamo sulla sportiva.

Inoltre, grazie alle migliorate doti di erogazione abbiamo una rapportata modificata, allungata nelle ultime 3 marce, cosa che consente di abbassare il regime di rotazione fino all'8% a vantaggio dei consumi che vedono un calo dell'8% sul ciclo WMTC.
Per quel che riguarda la dotazione prevista nel pacchetto di serie troviamo quattro riding mode Road, Rain, Dynamic e Dynamic Pro ( completamente personalizzabile) e che integrano la legge d'apertura dell'acceleratore  ride-by-wire, l'anti-impennata ed il TC.

Non mancano l'ABS Pro e il DTC, oltre ai sistemi Hill Start Control Pro (per le soste in salita e discesa), lo schermo TFT da 6,5" completo di connettività. Sono optional i faretti aggiuntivi e le luci adattive cornering.

Share

Articoli che potrebbero interessarti