MotoGP, Sepang, FP3: Morbidelli mette nel mirino Quartararo

Il record di Fabio resiste ma Franco si avvicina. Bagnaia è 7° davanti a Rossi, Q2 già conquistata per Zarco

Share


Il caldo e il sole sul circuito di Sepang hanno regalato alla MotoGP un altro turno buono sia per cercare di migliorare i tempi in vista delle qualifiche di oggi, che per lavorare in maniera costante sul passo gara e cercare di risolvere i dubbi inerenti alla gomma da utilizzare per la corsa di domenica. 

Per quanto riguarda i tempi “secchi” il migliore della sessione è stato Franco Morbidelli, unico ad avvicinarsi al tempo record fatto segnare ieri da Quartararo. L’1.58.576 vale quindi al Morbido la seconda posizione nella classifica dei tempi combinati, dietro appunto a Quartararo (secondo a +0.216 nelle FP3) e davanti a Marquez terzo in entrambe le classifiche.

Quarta posizione per Maverick Vinales a 8 millesimi da Marquez grazie al suo ultimo giro lanciato. Dietro allo spagnolo della Yamaha, in queste FP3 si sono classificati i due piloti Pramac, Miller e Bagnaia che nella combinata si trovano dietro a Dovizioso (che non è riuscito a migliorare il suo tempo di ieri chiudendo le FP3 in 14° posizione) ma che sono comunque sicuri del Q2. 

Direttamente al Q2 anche Alex Rins, settimo nelle FP3, davanti ad un buonissimo Johann Zarco che non dovrà passare per il Q1 visto che l’1.59.486 fatto segnare al termine delle FP3 (che per lui erano iniziate con una scivolata in curva 1) gli è valso la decima posizione nella combinata. Davanti a Rins e Zarco, nella classifica generale c’è Valentino Rossi che non ha migliorato il tempo di ieri e si è classificato 12° nella sessione odierna. Per il numero 46, quindi, accesso diretto al Q2 grazie alla 8° posizione nella combinata.

Dovrà invece passare per il Q1 Joan Mir, 11° davanti a Crutchlow ed Espargarò. Stessa sorte per Danilo Petrucci, 14° nella classifica dei tempi combinati e in grande difficoltà.

Dal punto di vista del ritmo gara, provato nella prima parte della sessione, il migliore è sembrato essere Maverick Vinales che è riuscito a girare costantemente sotto i due minuti rimanendo per una manciata di giri anche sotto all’1.59.5.

Lo spagnolo è sembrato davvero in forma e al suo ritmo non è riuscito ad avvicinarsi nemmeno Marc Marquez che utilizzando doppia gomma media proprio come il pilota Yamaha ha alternato tempi sul 2.00 a tempi sul 1.59 alto. 
Buon ritmo anche per Fabio Quartararo che replicato il ritmo di Marquez, girando però più a lungo e consecutivamente e utilizzando anche lui doppia media (anche se all'anteriore la gomma era "vecchia" di 3 giri). 

Molto interessante il ritmo di Mir con doppia gomma media usata che nel primo run della sessione ha fruttato allo spagnolo della Suzuki un ritmo sul 2.00 basso con anche un giro in 1.59.848. Se dovesse confermare questo passo in gara, potrebbe ambire alla top 5. 

Risposte importanti per Jack Miller dalla soft usata sia all'anteriore che al posteriore. L'australiano, reduce dal podio nella gara di casa, ha segnato molti tempi sul 2.00 alto, non un gran ritmo.Stessa conclusione anche per Andrea Dovizioso che con la doppia soft sia nuova che usata ha girato costantemente sotto sul 2.01 senza particolari lampi. Lavoro sulla gomma usata ieri, invece, per Valentino Rossi che ha mostrato un buon ritmo con la soft al posteriore.

I tempi delle FP3
La classifica dei tempi combinati

Share

Articoli che potrebbero interessarti