Tu sei qui

MotoGP, Marquez: “Quartararo troppo veloce per me: sono stato troppo aggressivo”

"Sono caduto, ma non volevo seguire Quartararo...ma un altro pilota Yamaha. Già stamani avevo dato per persa la prima fila, sono più deluso per il risultato"

MotoGP: Marquez: “Quartararo troppo veloce per me: sono stato troppo aggressivo”

La sua qualifica è finita prima del tempo. Un sabato dal retrogusto amaro quello di Sepang per Marc Marquez, vittima di un violento highside che lo ha costretto a rivedere i propri piani. Il 93 è stato infatti sbalzato dalla moto nel momento in cui era alle spalle di Quartararo e domani scatterà dall’undicesima casella sullo schieramento

“A dir la verità sono più deluso per l’undicesimo tempo che per la caduta -ha esordito Marc - peccato si finita così la mia qualifica. Ho un po’ di dolore in tutte le parti del corpo, in particolare al ginocchio sinistro, che è un po’ gonfio. A parte ciò sto comunque bene”.

Marc sposta poi l’attenzione sulla caduta.   

“Stavo faticando molto con la moto nei cambi di direzione, dato che la Honda non era stabile. Forse sono stato un po’ più aggressivo del solito e sono finito a terra. Dispiace molto, dato che nelle FP4 ero riuscito a trovare un bel ritmo. Purtroppo Sepang non è uno dei circuiti favoriti per noi”.

In quel momento Marc si trovava alle spalle di Quartararo.

“A dire la verità non volevo nemmeno aspettare Fabio, dato che lui era anche troppo veloce, ma alla fine c’era lui davanti a me. Come ben  sappiamo, le Yamaha quando utilizzano la gomma nuova sono molto veloci e si è subito visto. Purtroppo io sono finito a terra, ma probabilmente sarei caduto anche da solo. Di sicuro l'highside di Buriram è stato molto più pericoloso per me"

Marc fa quindi mea culpa.  

“In alcune piste, dove mi sento forte, sono gli altri piloti a seguire me. Qua ho invece provato a rimanere da solo in pista e giravo sull’1’58” alto. Quartararo era veloce e tutti i piloti come Cal, Rins e altri volevano seguire lui per fare il tempo”.

In Malesia il 93 della Honda deve quindi rincorrere.

“Fin da stamani avevo già dato per perso la prima fila, sapevo infatti che là davanti ci sarebbero stati Fabio, Maverick e Franco, alla fine così è stato. Dispiace sia finita così, ma dobbiamo pensare a domenica, dove spero di aver un buon ritmo. La vittoria sarà molto difficile, cercheremo quindi di arrivare tra i primi cinque e magari puntare al podio”.

Audio raccolto da Paolo Scalera

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti