Moto2, FP3: Super Di Giannantonio, si migliora ed entra nel Q2

L'italiano è l'unico a migliorare il proprio tempo tanto da inserirsi tra i migliori 14. Dietro di lui Bezzecchi e Gardner

Share


Vento, freddo ma niente pioggia. Le FP3 della Moto2 si sono svolte sulla falsariga di quelle della Moto3 con condizioni difficili e poche possibilità di migliorare i tempi della giornata di ieri. Il migliore della combinata rimane quindi Jorge Martin davanti al compagno di team Brad Binder. Unico lampo della mattinata è stato il tempo di Fabio Di Giannantonio, migliore delle FP3, che con il suo  incredibile 1.33.555 è riuscito a infilarsi al sesto posto della combinata ai danni di Baldassarri che era 14° ed è scalato fuori dai piloti che partiranno direttamente dal Q2. “Ho rischiato molto - ha detto Diggia - ho migliorato il tempo e ci sono riuscito grazie ad un piccolo cambiamento sulla moto”. 

A migliorare i tempi di ieri anche Gardner, Lowes, Chantra e Cardelus che però non sono riusciti a entrare nei migliori 14. 

Il secondo della mattinata è stato Marco Bezzecchi, già sicuro del Q2 grazie al quinto tempo della giornata di ieri. Terza posizione nelle FP3 per Gardner che però, come detto, non è riuscito ad infilarsi nei piloti che non dovranno sostenere il Q1. Dietro all’idolo di casa si è classificato Sam Lowes che però è già sicuro della sua posizione di partenza per la gara di domani visto che i commissari gli hanno i fritto una penalità dopo lo scontro in rettilineo con Raffin. Il pilota del team Gresini partirà, infatti, dal fondo dello schieramento. 

5° e 6° tempo per Binder e Navarro, vicini anche nella classifica dei tempi combinati visto che si trovano secondo e terzo. Settima posizione per Lecuona, fresco dell’annuncio del passaggio in MotoGP con Tech3, dietro allo spagnolo Raffin e Martin con Baldassarri a chiudere la top10 e, come detto, 15° nella combinata. 

11° tempo per Luthi davanti a Marquez e Manzi, tutti e tre sicuri del Q2. Chi invece dovrà passare per il Q1 è Xavi Vierge, 14° delle FP3. 18° tempo per Bastianini, caduto a fine sessione e certo del Q2. Dietro al pilota Italtrans si è classificato Bulega (anche lui nel Q2) davanti a Roberts (caduto a inizio sessione) e Marini in netta difficoltà dopo la scivolata di ieri. 22° Locatelli e 28° Pasini, ultimo degli italiani.

La classifica dei tempi della FP3
La classifica dei tempi combinati

Share

Articoli che potrebbero interessarti