Tu sei qui

MotoGP, A Phillip Island l'unico rivale di Marquez è Doohan

Un'altro successo e Marc diventerà il pilota più vincente di sempre sulla Honda nella classe regina. Lorenzo spera: "quello che ho scoperto a Motegi potrebbe aiutarmi"

MotoGP: A Phillip Island l'unico rivale di Marquez è Doohan

Esiste ancora qualche record che manca nel curriculum di Marquez? Sono pochi, ma quello che a portata di mano a Phillip Island è battere Doohan e diventare il pilota più vincente con Honda nella classe regina. Ancora un altro successo e Marc toccherà quota 55, mai nessuno ha vinto così tanto sulla moto di Tokyo.

Inutile dire che per lo spagnolo l’obiettivo è più che possibile. Marquez arriva da 13 podi consecutivi, mai prima ci era riuscito in tutta la sua carriera, e ha uno stato di forma incredibile. In MotoGP ha già vinto due volte in Australia, l’ultima nel 2017.

Mick Doohan è uno dei primi nomi che ricordi, quando lottava contro Criville nella 500, perciò averlo eguagliato è speciale per me” dice il campione del mondo.

Phillip Island potrebbe essere la pista giusta per superarlo.

È uno dei miei circuiti preferiti. Mi diverto tanto a guidare qui, soprattutto nelle curve a sinistra - scherza ricordando la sua predilezione per quelle curve - Ma è anche un tracciato su cui tanti, e specialmente le Yamaha, possono essere forti. Normalmente è sempre una grande sfida. Naturalmente il mio obiettivo è vincere, ma capirò il mio livello solo quanto inizierà il fine settimana. Il mio approccio al fine settimana non cambierà”.

Come al solito, Lorenzo si trova in una situazione bene diversa. Nonostante il risultato non entusiasmante, il maiorchino crede però di avere fatto dei progressi a Motegi e a Phillip Island vuole confermarli.

“Voglio vedere se quello che ho scoperto in Giappone mi potrà aiutare anche in una pista molto diversa - spiega - Lo scorso anno non ho potuto correre e non vedo l’ora di farlo nuovamente, è un circuito speciale e in passato sono riuscito a lottare per il podio e anche a vincere. Dovrò fare molta attenzione al meteo perché può cambiare molto le condizioni”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti