Tu sei qui

SBK, Redding: scaricato dalla MotoGP, ecco la rivincita con Ducati nel BSB

A Brands Hatch il pilota britannico festeggia la vittoria del Campionato, ora lo attende il Mondiale Superbike dove raccoglierà l'eredità di Bautista

SBK: Redding: scaricato dalla MotoGP, ecco la rivincita con Ducati nel BSB

L’appuntamento è per il prossimo 13 novembre, quando farà il suo debutto in occasione dei test di Aragon. Sarà la classica prima volta per Scott Redding in sella alla Ducati V4 del team Aruba. Dal momento che Alvaro Bautista ha deciso di accettare la proposta di Honda, la Casa di Borgo Panigale ha dovuto guardare altrove. La scelta è quindi ricaduta sul pilota di Quedgeley, che come ben sappiamo era impegnato in MotoGP fino allo scorso anno con l’Aprilia.

A Noale hanno però optato per Iannone per il 2019 e di conseguenza per lui non c’era più spazio nel Motomondiale. Scott ha quindi deciso di compiere un passo indietro nella speranza di poterne poi fare due avanti. È quindi ripartito dal BSB, in sella alla Ducati V4 del team Be Wiser PBM di Paul Bird.

Una stagione all’insegna delle novità tra tracciati tutti da scoprire e una moto completamente nuova rispetto ai prototipi a cui era abituato. Il tempo gli ha però consentito di prendere le giuste misure, mettendo in cassaforte ben undici vittorie, a cui sono seguiti altri nove podi. Un ruolino di marcia che gli ha regalato il titolo del Campionato in occasione del round conclusivo di Brands Hatch, in programma questo fine settiman.

La principale insidia per Scott si è rivelato il compagno di squadra, ovvero quel Josh Brookes che fino all’ultimo ha cercato di mettergli i bastoni tra le ruote. Non è bastata però la tripletta di Brookes nel round conclusivo per far svanire le ambizioni di Scott, a cui è bastato chiudere Gara 3 con un terzo posto per garantirsi lo scettro.

Adesso è tempo di festeggiare, ma soprattutto guardare all’orizzonte, dal momento che Ducati ha puntato su di lui per  ambire al titolo nel Mondiale in Superbike. Un attestato di stima e considerazione non da poco quello della Casa di Borgo Panigale, verso un pilota che dopo aver fatto un passo indietro ne ha fatti due avanti, vincendo la propria scommessa personale. Il biglietto da visita è senza dubbio incoraggiante per il 13 novembre.   

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti