Tu sei qui

MotoGP, Petrucci: "Qualifiche difficili, ormai devi fare un giro a vita persa"

"Per la gara non siamo messi male. Rossi quarta Yamaha? Vale non è mai stato velocissimo sul giro secco, lui è un animale da gara"

MotoGP: Petrucci: "Qualifiche difficili, ormai devi fare un giro a vita persa"

Partirà in terza fila al fianco del compagno di squadra, Dovizioso, Danilo Petrucci. Davanti a loro un'altra Ducati, quella di Miller.
Una qualifica, quella delle Desmosedici, che non si può definire 'brutta', ma certo è inferiore alle aspettative se si ricorda che proprio qui l'anno passato Dovi partì in pole.

"Si è vero, i nostri avversari hanno migliorato, ma noi siamo tutti molto vicini - spiega Petrucci - inoltre le condizioni sono state difficili mentre, per quanto mi riguarda, non sono riuscito a sfruttare l'ultima uscita in qualifica. Comunque il passo non è male e la gara dovrebbe essere asciutta".

Le differenze fra piloti e moto si riducono sempre di più...e anche i giovani avanzano. Se ne sta rendendo conto anche Valentino Rossi.

"Il fatto è che ormai bisogna andare al cento per cento nel corso della FP1, poi ripetersi nella FP2 e FP3 ed in qualifica, addirittura, per essere certi di partire il più avanti possibile, fare anche un giro a vita persa. Valentino soffre questa situazione, ma a parte ciò non è mai stato il più veloce sul giro secco. In compenso puoi contare su di lui la domenica, perché è un animale da gara".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti