Tu sei qui

Moto3, FP3: Ogura profeta in patria sul bagnato di Motegi

Il giapponese precede Yurchenko e Migno. 9° Vietti davanti ad Arbolino, 12° Nepa, 15° Fenati davanti a Dalla Porta ed Antonelli, solo 26° Canet

Moto3: FP3: Ogura profeta in patria sul bagnato di Motegi

La pioggia su Motegi era stata ampiamente prevista, e puntualmente è arrivata. Il sabato giapponese si preannuncia dunque contraddistinto dal bagnato, e dunque inutili per quanto riguarda la lotta per l’accesso in Q2. La prima classe a fare i conti con l’asfalto bagnato di Motegi, da sempre dotato di grande aderenza, è stata come da copione la Moto3.

A guidare la classifica in queste difficili condizioni è uno dei padroni di casa ossia Ai Ogura, capace nell’ultimo giro disponibile di fermare il cronometro sul tempo di 2’08”385. Seconda piazza per Makar Yurchenko, a pochi millesimi dal leader, mentre Andrea Migno si conferma rapido in quel di Motegi chiudendo terzo, seppur a otto decimi dalla vetta.

Quarta posizione per l’alfiere dell’Angel Nieto team Raul Fernandez, seguito dai connazionali Jaume Masia e Sergio Garcia, protagonista di una divagazione nella sabbia di Motegi. Il primo pilota ad incassare più di un secondo è Booth Amos in settima piazza, mentre Alonso Lopez ed i due azzurri Celestino Vietti e Tony Arbolino che chiudono la top ten, con il pilota dello Sky Racing Team costretto a fermare a bordo pista per mancanza di benzina.

Ai piedi della top ten (12°) troviamo Stefano Nepa, per poco fuori dalla Q2 ieri, mentre Romano Fenati è 15° a due secondi da Ogura. Il 55 precede il leader del mondiale Lorenzo Dalla porta (autore di una divagazione) ed il rientrante Niccolò Antonelli, non ancora al meglio della forma. In grande difficoltà Aron Canet, soltanto 26° davanti a Dennis Foggia, mentre Riccardo Rossi ha chiuso la sessione in 29° piazza.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti