Tu sei qui

Moto3, Antonelli in pole e Suzuki 3° fanno sognare Simoncelli a Motegi

Pole al rientro per Niccolò e prima fila per Suzuki, con Lopez stretto a sandwich in 2a posizione. Dalla Porta salva la qualifica con un buon 6° posto, Canet 8°. Disastro Arbolino, 27°

Moto3: Antonelli in pole e Suzuki 3° fanno sognare Simoncelli a Motegi

Niccolò Antonelli ha dato vita ad una prova di forza davvero impressionante a Motegi, conquistando una splendida pole position nonostante non fosse esattamente al massimo della condizione fisica. Rientrato dopo il botto di Misano, nessuno si aspettava che il pilota del SIC58 potesse conquistare immediatamente un risultato del genere, ma la pioggia che ha caratterizzato le qualifiche al Twin Ring hanno permesso a tutto il talento e la classe di Antonelli di emergere letteralmente.

Un bellissimo regalo di compleanno a Marco Grana, capotecnico del SIC58, che non avrebbe di certo immaginato di ritrovare il proprio pilota così in alto in classifica al rientro dopo un infortunio così pericoloso. Una doppia festa per la squadra, che si è anche potuta godere la terza posizione in griglia di Suzuki, in grado di strappare una prima fila alle spalle di Alonso Lopez.

Soddisfazione incredibile per Paolo Simoncelli, che ha commentato a caldo con un entusiasmo più che comprensibile: "Ieri avevo detto a Nico che oggi lo volevo vedere in Q1 e poi Q2. Lui mi ha detto 'sei uno scemo'...abbiamo due grandi piloti ed il problema è veramente nostro perché siamo troppo forti, non c'è un cavolo da fare".

Nelle sue parole al parco chiuso, è stato possibile apprezzare anche l'incredulità di Antonelli, autore di questa fantastica prestazione che domani gli permetterà di scattare in prima posizione nel Gran Premio del Giappone.

"Secondo me è un sogno, penso che tra poco mi sveglierò. Non potevo immaginare di aver fatto la pole qui, veramente non sono in buone condizioni fisiche. Il bagnato mi ha aiutato, sull'asciutto sarebbe stata un'altra qualifica. Però è un sogno rientrare e fare la pole, non me lo sarei mai aspettato. Ero contento di essere arrivato in Q2, per me già finiva lì. Poi ho visto che giravo forte in modo facile e quindi ho deciso di rischiare un po' di più. E' arrivata la pole, sono felicissimo". 

La pioggia non ha rappresentato un problema anche per Lorenzo Dalla Porta, che ha chiuso queste qualifiche in sesta posizione senza prendersi eccessivi rischi e soprattutto riuscendo ad avere la meglio su Aaron Canet, suo principale rivale nella corsa al titolo in questo momento. Diversa la condizione per l'altro rivale in lotta nel mondiale, ovvero Tony Arbolino, che oggi ha chiuso una qualifica molto difficile in 27a posizione. Domani gli servirà un mezzo miracolo in gara per non perdere definitivamente il treno iridato. 

Scorrendo la classifica alla ricerca degli altri italiani, troviamo in top ten Celestino Vietti, nono e soddisfatto di essere rimasto perfettamente a galla nonostante le difficili condizioni in cui sono state disputate le qualifiche. Si deve arrivare alla casella n°20 per trovare poi Nepa a precedere Andrea Migno, il più veloce nelle libere di ieri. Alle spalle di Mig ha chiuso Romano Fenati, altro alfiere di un Team SNipers che oggi ha vissuto una giornata amara di soddisfazioni. Brutta qualifica per Dennis Foggia, 29° e penultimo nella classifica odierna. 

GRIGLIA DI PARTENZA MOTO3 MOTEGI
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti