Tu sei qui

MotoGP, Petrucci: "Voglio tornare a lottare per il podio, a Motegi si può"

"Non sono obbligato a chiudere terzo in campionato ma voglio farlo, Rins è motivato ma qui la Ducati va meglio. Yamaha? La loro crescita è inspiegabile"

MotoGP: Petrucci: "Voglio tornare a lottare per il podio, a Motegi si può"

Danilo Petrucci è ancora in cerca di redenzione e risultati, e il trittico oltreoceano potrebbe essere il momento giusto per invertire la rotta. Il ternano è 8° al termine del primo giorno di prove, ma le sensazioni trasmesse dalla moto lo tranquillizzano ed il pericolo pioggia non lo spaventa. “La situazione è migliore rispetto alle ultime gare – racconta – dato che la moto si comporta bene e riesco a sfruttarla su questa pista. Se domani piovesse non sarebbe un problema, la pioggia non mi spaventa".

Danilo del resto ha bisogno di fare punti preziosi per la lotta al terzo posto, dovendo sfidare due piloti in forma come Alex Rins e Maverick Vinales.

Rins è riuscito a recuperare punti su di me quindi è comprensibile che sia motivato. Dovi credo punti alla vittoria in queste gare come del resto Alex, mentre io vorrei tornare a guadagnare punti su quest’ultimo. Vinales invece rimane un po’ un mistero, non sai mai come può andare. Non sono obbligato a centrare la terza piazza in campionato ma voglio farlo, certamente da questa gara posso provare a puntare al podio”.

Parlando di Vinales e più in generale delle Yamaha, il 9 è davvero sorpreso dalla crescita esponenziale compiuta dalla casa di Iwata nelle ultime gare.

E’ difficile capire come abbiano fatto a tornare così veloci in un istante, dato che ad inizio anno erano in difficoltà ed ora sono davvero rapide. Nella pausa sono cresciute compreso Quartararo, che ha fatto un grande salto in avanti: non so il perché, ma certamente non mi rende felice (ride ndr)”.

Guardando infine alle prossime gare per un attimo la positività di Danilo permane, ma senza sbilanciarsi troppo.

“E’ difficile basarsi sugli anni passati. In Australia abbiamo sempre sofferto ma l’anno scorso Dovi ha fatto una bella gara ed io sono partito in testa, per poi compiere una bella rimonta dopo un problema ed una uscita di pista. Credo si possa fare bene in tutte e tre le gare del trittico, ma vedo molto bene le Yamaha e Marquez”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti