Tu sei qui

MotoGP, Honda: cosa bolle in pentola per salvare il Soldato Lorenzo?

Jorge: "A Motegi abbiamo in mente alcune idee per tornare a essere competitivi", Marquez: "È tempo di vincere anche il titolo costruttori”

MotoGP: Honda: cosa bolle in pentola per salvare il Soldato Lorenzo?

Jorge Lorenzo e Marc Marquez, ovvero la doppia faccia di casa Honda. Un 2019 caratterizzato da difficoltà e sofferenze fino ad oggi per il maiorchino, che ancora non ha trovato la giusta strada da seguire. Come ben sappiamo lo spagnolo non sta attraversando un momento facile, dovuto alla moto e al suo stato di forma.

Non manca infatti l'attesa per capire come si porterà in Giappone, in occasione del primo appuntamento del trittico: “Andiamo al Twin Ring dopo aver disputato due gare complicate – ha commentato il 99 – io e la squadra abbiamo alcune idee in mente per migliorare la moto, fiduciosi che possano aiutarmi a essere competitivo. Conservo dei bei ricordi a Motegi e sarà speciale correre lì con la Honda”  

Discorso opposto invece per Marc Marquez. Per il 93 non c’era modo migliore per arrivare alla gara di casa della Honda. Già, perché in Giappone il Fenomeno ha portato il titolo Mondiale, conseguito dieci giorni fa a Buriram. A Motegi lo spagnolo festeggerà quindi il traguardo raggiunto in Thailandia: “Sono davvero molto felice per questo risultato – ha commentato il 93 – tra l’altro qua in Giappone ho avuto modo di trascorrere del tempo con tutta la gente che lavora in HRC e Honda, persone stupende, che lavorano dietro le quinte, mettendoci grande impegno e passione”.

La mente dello spagnolo è però anche rivolta alla pista, dal momento che nel weekend c’è un altro titolo che aspetta Magic Marc.: “Ovviamente bisogna tornare a spingere sull’acceleratore, dato che dobbiamo ottenere altri titoli. Come ben sappiamo c’è quello costruttori e quello riservato alle squadre. Non vedo quindi l’ora di scendere in pista e iniziare questa sfida”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti