SBK, SSP: vittoria di Cluzel in Argentina, lotta mondiale ancora aperta

Il francese precede il connazionale Mahias e Vinales. 5° Caricasulo che si porta a -8 da Krummenacher (7°), 6° De Rosa, 10° Badovini

Share


Occorrerà aspettare sino all’ultimo round della stagione per sapere il nome del campione del mondo Supersport 2019, perché il penultimo appuntamento di San Juan non è bastato. Al termine di una corsa densa di colpi di scena e sorpassi infatti restano tre (come prima del via) i contendenti del titolo, che si giocheranno il tutto per tutto in Qatar.

Chi sorride al termine in Argentina è Jules Cluzel, che conquista in solitaria il suo terzo successo stagionale. “Sono molto felice e ringrazio il team per il lavoro svolto. Mi sono divertito, ho spinto tanto all’inizio per andare in fuga e ci sono riuscito, può essere sembrata una gara facile ma così non è stato, ho dovuto guidare con calma per gestire”.

Il francese si porta così a -22 punti dal leader Randy Krummenacher, giunto solo 7° al traguardo. A complicare la giornata dello svizzero ci ha pensato il terzo protagonista della lotta per il titolo ossia il compagno Federico Caricasulo, autore di un ingresso gagliardo a pochi giri dalla fine che ha fatto perdere terreno al 21.

Caricasulo dal canto suo ha chiuso la corsa 5°, ed arriverà in Qatar con soli otto punti di distacco dal compagno di box. Insomma, ciò che abbiamo visto in Argentina non è che l’antipasto di ciò che ci aspetterà nell’ultimo appuntamento di stagione. Tornando ai risultati, il podio è stato completato da Lucas Mahias e Isaac Vinales, con Corentin Perolari (autore di una gara piuttosto pazza) quarto al traguardo.

Parlando degli azzurri Raffaele De Rosa ha chiuso 6° una corsa in rimonta, mentre Ayrton Badovini ha chiuso la top ten (10°). Gara difficile infine per Alfonso Coppola (20°), Filippo Fuligni (22°) e Gianluca Sconza (23°).

Share

Articoli che potrebbero interessarti