SBK, Rinaldi: “La pista sporca mi ha aiutato a essere veloce”

Il portacolori Barni precede la Ducati di Chaz Davies dopo le prime libere: “L'asfalto non ha grip, ma le sensazioni sono positive”

Share


Siamo solo al venerdì, ma a quanto pare il tracciato di El Villicum sembra esaltare il potenziale della Ducati, Già, perché nelle prime quattro posizioni ne compaiono ben tre. Una di queste è la Panigale V4 di Michael Rinaldi, autore del terzo crono alle spalle della coppia di testa Bautista-Rea.

Nonostante il secondo incassato dal numero 19, il portacolori del team Barni ha mostrato grande confidenza, riuscendo a precedere Chaz Davies.

“Devo dire che è stata una giornata positiva – ha esordito il romagnolo - non solo per il risultato, ma soprattutto perché i benefici che abbiamo riscontrato dall’assetto provato in gara 2 a Magny Cours mi hanno permesso di essere veloce qui fin dall'inizio”.

Siamo solo alla prima giornata, ma il potenziale di Rinaldi non è da sottovalutare.

“Anche se le condizioni della pista non sono perfette e c’è scarso grip, mi piace molto il layout di questo circuito – ha detto - tuttavia oggi era solo venerdì e domani la pista cambierà molto, quindi non dobbiamo abbassare la guardia, ma continuare a lavorare per cercare di essere ancora più veloci ed competitivi anche in gara”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti