SBK, Bautista nel tritacarne Rea: 190 punti recuperati per il 5° titolo

Non era mai successo che nella storia della Superbike un pilota conquistasse il Mondiale iniziando a vincere dalla 12^ gara

Share


È il penultimo appuntamento della stagione, prima del gran finale in Qatar. La Supebike sbarca infatti sul tracciato di El Villicum, dove Johnny Rea e la Kawasaki puntano a chiudere il discorso iridato legato al Mondiale costruttori, mentre Alvaro Bautista è intenzionato a prolungare la sfida al round finale di Losail.

Ecco tutti i numeri e le curiosità della tappa argentina che si disputa sul tracciato di San Juan.

-  Nel 2018 San Juan ha fatto il suo debutto nel calendario del Mondiale Superbike, diventando così la prima categoria al mondo a scendere in pista su questo circuito. L’Argentina è stato invece il 26° Paese ad ospitare una gara del campionato riservato alle derivate.   

- Nella scorsa stagione El Villicum è stato il 48° tracciato che è entrato a far parte del Mondiale Superbike dopo quello di Buriram, il cui esordio risale al 2015.

- In Argentina troveremo al via tutti i piloti che hanno vinto sui nuovi tracciati che sono entrati a far parte del mondiale in questo ultime decennio. Marco Melandri, vincitore nel 2011 della prima gara disputata in assoluto ad Aragon, mentre nel 2011 e nel 2014 a Sepang; Tom Sykes (nel 2012 a Mosca); Eugene Laverty (nel 2013 a Istanbul); Jonathan Rea (nel 2015 a Buriram e nel 2018 a San Juan).

- Tre piloti argentini hanno partecipato ad almeno una gara del Mondiale Superbike nella storia del campionato, ovvero Nestor Amoroso (Monza 1993), Leonardo Esteban (Misano 1994) e Leandro Mercado (in pista dal 2012).

- Se un pilota Kawasaki dovesse finire in zona punti in Gara 1 e nella Superpole Race a San Juan, la striscia di gare a punti per la casa giapponese toccherebbe quota 200 (a partire da Gara 2 ad Aragon nel 2012). In questo modo eguaglierebbe la striscia più lunga per la casa giapponese di gare a punti (da Gara 1 a Sugo nel 1990 fino a Gara 2 a Laguna Seca nel 1998).

- Qualora Jonathan Rea dovesse finire in zona punti in Gara 1 a El Villicum, eguaglierebbe la striscia più lunga di gare a punti fatta registrare da Sylvain Guintoli (da Gara 2 a Imola nel 2013 a Gara 1 nel 2015 al MotorLand Aragon). La striscia di Rea è partita l’anno scorso in Gara 1 a Laguna Seca.

- Jonathan Rea fino ad ora ha conquistato ben 190 punti nei confronto di Alvaro Bautista. È passato da uno svantaggio di 61 punti dopo la 15^ gara (la Superpole Race a Jerez) ad averne 129 di vantaggio dopo il fine settimana di Magny Cours. Se Rea aumentasse ulteriormente il suo vantaggio, potrebbe battere se stesso, dato che nella scorsa stagione, alla seconda gara, doveva recuperare 19 punti a Melandri e chiuse con 189 di vantaggio su Chaz Davies, per un totale di 208 punti conquistati. 

- Ad oggi il Cannibale ha preso a ben 274 gare. Alla numero 276 raggiungerà Frankie Chili al quarto posto di tutti i tempi. Il record appartiene a Troy Corser con 377 partenze. Un obiettivo importante è vicino anche per Leon Camier: al prossimo via raggiungerà Carl Fogarty (219 partenze) all’ottavo posto di questa classifica.

- Rea si è laureato campione del mondo iniziando a vincere dalla 12^ gara della stagione; si tratta della prima volta nella storia del WorldSBK. Finora solo due piloti sono riusciti a vincere il titolo mondiale conquistando la vittoria dopo la quinta gara: Troy Bayliss nel 2001 (primo successo all’ottava gara) e Colin Edwards nel 2002 (alla settima).

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti