Tu sei qui

SBK, Bautista e la Ducati V4: un salto nel buio a El Villicum

Alvaro: "Cercherò di farmi trovare pronto e vincere", Davies: "La pista è divertente, ma con la V4 ci manca ogni tipo di riferimento"

SBK: Bautista e la Ducati V4: un salto nel buio a El Villicum

El Villicum, una sorta di salto nel buio. Lo sa bene Alvaro Bautista, che per la prima volta in carriera affronterà il tracciato argentino, entrato lo scorso anno nel calendario della Superbike. La situazione è più o meno la stessa di due settimane fa, quando fu chiamato a fare i conti con la pista di Magny-Cours.

Nonostante le insidie, Alvaro cerca di essere fiducioso: "Sono rimasti solo due round del campionato, Argentina e Qatar, quindi è importante riuscire a vincere alcune gare prima della fine della stagione – ha detto - la pista di San Juan Villicum sarà completamente nuova per me, sicuramente i miei avversari hanno più esperienza avendo gareggiato qui lo scorso anno”.

Alvaro non vuole certo risparmiarsi: “Cercherò di imparare più velocemente possibile il tracciato e farmi trovare pronto per essere competitivo nel corso del week end – ha avvisato - il nostro obiettivo rimane invariato, ovvero lavorare duramente al fine di ottenere il massimo risultato possibile negli ultimi due round”.

Chi ha più esperienza è senza ombra di dubbio Chaz DaviesSiamo stati in Argentina solo una volta, di conseguenza non abbiamo molti riferimenti su questa pista ma soprattutto non abbiamo riferimenti con la Panigale V4 R – ha commentato – inoltre, non essendo un circuito molto frequentato, le condizioni dell’asfalto potrebbero cambiare durante il week end”.

Il gallese è però pronto ad affilare le armi: “Cercheremo di fare il massimo come sempre – ha avvisato - il layout è davvero divertente, mi è piaciuto subito lo scorso anno, mi piace tra l’altro anche l'Argentina, quindi non vedo l’ora di iniziare”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti