Tu sei qui

MotoGP, Warm Up Buriram, Marquez mette in riga le Yamaha, Rossi 4°

Marc unico a girare sotto il muro del 31' nell'ultima sessione di libere, ma le Yamaha si confermano in formissima. Dovizioso 6°, ottimo Aleix Espargarò 8°

MotoGP: Warm Up Buriram, Marquez mette in riga le Yamaha, Rossi 4°

Share


Marc Marquez fa la voce grossa nel Warm Up del Gran Premio della Thailandia, andando a prendersi non solo la testa della classifica ma anche il gusto di essere stato l'unico a girare sotto il muro del 1'31, avendo fermato il cronometro in 1'30,921. Lo spagnolo ha dunque confermato per l'ennesima volta di poter recitare il ruolo di uomo in fuga in gara e sarà un preciso compito dei piloti Yamaha non farlo scappare nei primissimi giri del Gran Premio, una strategia che Marquez ha già messo in pratica diverse volte in questa stagione.

Che i piloti Yamaha possano essere i principali rivali di Marquez oggi è stato confermato da questo warmup in cui tutte e quattro le M1 presenti in pista seguono in classifica lo spagnolo. L'autore della pole di ieri, Fabio Quartararo, è il primo degli inseguitori dello spagnolo davanti a Maverick Vinales. In pratica una edizione leggermente diversa della prima fila che vedremo oggi sullo schieramento di partenza. 

Buona sessione anche per i due piloti italiani di Yamaha, con Rossi 4° a precedere Morbidelli. Valentino ha girato sfruttando una dura all'anteriore unita ad una gomma morbida al posteriore, una soluzione che probabilmente verrà utilizzata in gara da molti piloti per quanto visto nel warmup. 

Andrea Dovizioso può sorridere,  anche se non ha completato molti giri in questa sessione. Dovi ha avuto un problema sulla propria moto, che l'ha costretto ai box per gran parte della sessione. Ha rotto uno dei paraoli della forcella. Il pilota della Ducati ha chiuso ugualmente al sesto posto alle spalle di Marquez e delle Yamaha, mostrando nelle sue uscite un buon passo. Lo spagnolo della Honda lo ha indicato come rivale principale in gara, ricordando soprattutto quando di buono fatto ad Aragon dal Dovi, con un recupero formidabile che l'ha portato al secondo posto in gara. 

Ottima sessione anche per Joan Mir, che nel corso del fine settimana è stato fino a questo momento leggermente più incisivo del più esperto compagno Rins. Joan ha chiuso al settimo posto precedendo Aleix Espargarò, che oggi ha confermato nel warmup quanto di buono mostrato in qualifica. L'Aprilia digerisce abbastanza bene il tracciato thailandese ed un'altra top ten è senza dubbio alla portata di Aleix.

Chiudono la top ten del warm up Alex Rins e Jack Miller. Leggermente più indietro Danilo Petrucci, solo 13° al termine della sessione a quasi un secondo da Marquez. Danilo precede il dolorante Pol Espargarò, che sta affrontando con grande coraggio il fine settimana di gara dopo essersi sottoposto all'operazione per ridurre la frattura al polso sinistro infortunato ad Aragon. 

Dispiace dirlo, ma restano imbarazzanti le prestazioni di Jorge Lorenzo. Oggi lo spagnolo ha chiuso il warm up in una desolante ultima posizione ad oltre due secondi dal leader di classifica che è anche il suo compagno di squadra. Lo spagnolo non riesce a fare passi in avanti nel processo di affiatamento con la moto ed onestamente immaginare di vivere le ultime gare di questa stagione e tutta la prossima in queste condizioni, risulta davvero difficile. 

WARM UP MOTOGP BURIRAM

 

Warm Up Moto2 - Marini il più veloce, Marquez 3°

Luca Marini è stato il più veloce nel warmup di Buriram, confermando di essere particolarmente in forma sul tracciato thailandese. Il pilota dello Sky Racing Team è stato in grado di chiudere al quarto posto le qualifiche di ieri ed oggi ha avuto la meglio su Brad Binder e sulla sua KTM. Terza posizione per il poleman e leader del mondiale Alex Marquez, indicato da molti nel ruolo di favorito per la vittoria di oggi. Alle sue spalle Augusto Fernandez, che però è incappato in una scivolata nell'ormai famigerata curva 5, che continua a mietere vittime in questo fine settimana. 

WARMUP MOTO2 BURIRAM

Warm Up Moto3 - Arenas detta il passo su Arbolino

Nell'ultima sessione di libere Moto3 a Buriram il miglior tempo è stato conquistato da Arenas, in sella alla KTM del Team Angel Nieto precedendo i nostrI Tony Arbolino e Lorenzo Dalla Porta. Scorrendo la classifica troviamo in top ten anche altri due italiani, con Riccardo Rossi sesto a precedere Dennis Foggia. Leggermente più dietro l'autore della pole di ieri, Celestino Vietti, che ha chiuso la sessione in 12a posizione davanti ad Aaron Canet. Scivolata senza conseguenze per Andrea Migno. Salterà il GP Gabriel Rodrigo, trasportato al centro medico dopo la caduta rimediata e dichiarato unfit dai medici per una frattura al secondo metatarso del piede destro. 

WARMUP MOTO3 BURIRAM

Articoli che potrebbero interessarti