MotoGP, FP3 Buriram, Dovizioso, azzarda la slick, 1° davanti a Morbidelli

Sessione condizionata dalla pioggia caduta al mattino, il pilota Ducati il più bravo ad interpretare la pista viscida. Rins 3° davanti a Marquez. Rossi 11°

Share


La pioggia ha condizionato il regolare svolgimento della terza sessione di libere a Buriram. L'asfalto reso viscido dalle precipitazioni del mattino hanno di fatto cristallizzato la classifica generale rendendo impossibile per i piloti migliorare i propri riferimenti. L'intera sessione ha visto i tempi calare lentamente fino ad arrivare all'ultimo secondo utile in cui Andrea Dovizioso è stato in grado di fermare il cronometro in 1'36,250. 

Un tempo ben lontano dai riferimenti di ieri, ma che può regalare un sorriso alla Ducati che almeno sa di poter disporre su un pacchetto molto competitivo nel caso in cui le condizioni della pista dovessero restare simili nel pomeriggio. Dovizioso ha preceduto nella sessione del mattino Franco Morbidelli, che si è confermato molto veloce in sella alla M1 sul tracciato Thailandese anche in queste condizioni. I due piloti italiani hanno segnato i rispettivi migliori riferimenti proprio negli istanti finali della sessione, dopo aver montato le gomme slick morbide. 

Stessa condizione per Alex Rins, terzo in sella alla Suzuki, mentre osservando il distacco di Marquez, che oggi ha chiuso 4° a oltre 2,5 secondi da Dovizioso, non ci si deve far ingannare. Marc non è infatti sceso in pista nei minuti finali della sessione, ovvero nella finestra utile per utilizzare le gomme slick. Lo spagnolo è dunque stato il più veloce in pista con le rain, lasciando alle sue spalle Vinales, autore di una strategia simile in fatto di gomme.

Una bella soddisfazione quella di oggi per Karel Abraham, sesto con la Ducati del Team Avintia, precedendo Cal Crutchlow e Joan Mir. Chiude la terza fila virtuale Fabio Quartararo, che deve ancora accumulare esperienza e chilometri sul bagnato con la M1 ma non sembra soffrire particolarmente questa condizione. 

Valentino Rossi non ha spinto, rientrando nel gruppo di piloti che ha scelto di non montare le gomme slick nel finale di sessione. Il pilota della Yamaha ha dunque chiuso in 11a piazza alle spalle di Miguel Oliveira, decimo e migliore KTM in classifica. Sorprende trovare solo 12° Jack Miller, uno specialista di queste condizioni che però oggi ha forse preferito non prendersi rischi inutili.

Destino condiviso con quello di Danilo Petrucci, che dopo essere stato a lungo tra i più veloci nelle fasi in cui la pista era ancora bagnata, ha preferito tirare i remi in barca nella fase finale della sessione, scegliendo di non rischiare la slick come fatto dal compagno di box. Petrux ha chiuso 19° ad oltre 5 secondi da Dovizioso, ma viste le condizioni particolari in cui si è svolta la sessione, questo è un dato da prendere con le dovute attenzioni. Danilo è un pilota che si esalta in condizioni simili e tirerà fuori gli artigli in qualifica oggi. 

CLASSIFICA FP3 MOTOGP BURIRAM

Share

Articoli che potrebbero interessarti