Tu sei qui

Moto2, Marquez da record a Buriram, è pole per Alex

Seconda posizione per Nagashima davanti a Martin. Quarto Marini, Baldassarri 19°

Moto2: Marquez da record a Buriram, è pole per Alex

Sono state delle qualifiche davvero intense quelle della Moto2 sul tracciato di Buriram. La classe di mezzo stupisce di nuovo aggiornando i record della pista di sessione in sessione e sempre con piloti diversi. 

Partendo dal Q1, bisogna segnalare la grande prestazione di Andrea Locatelli (ancora alla ricerca di una sella per il 2020). Il pilota lombardo ha chiuso davanti a tutti la prima parte di qualifiche siglando un pazzesco 1.35.698, record della pista. Dietro di lui Lowes, Bezzecchi e Schrotter hanno passato il taglio condannando alla 19° posizione in griglia Lorenzo Baldassarri e Navarro alla 21°. Jorge Navarro, a fine sessione, è stato protagonista di una caduta in curva 3  dopo che nello stesso punto erano appena caduti Pasini (terza scivolata del weekend ) e Roberts. 

Primo in griglia scatterà Alex Marquez che a metà sessione del Q2 ha segnato il suo miglior tempo in 1.35.297, anche qui nuovo record della pista. Il tempo del leader del mondiale è rimasto inattaccabile per tutto il resto della sessione e da, di fatto, un gran vantaggio a Marquez che non potrà chiudere matematicamente il mondiale a Buriram ma che, sfruttando le difficoltà di Fernandez e Navarro, potrà incrementare il proprio vantaggio fino a renderlo quasi decisivo. "Sono molto contento - ha detto Alex - queste qualifiche erano importanti perchè in FP3 sono caduto e non era facile riprendermi al meglio. Domani la gara sarà molto lunga e farà molto caldo, speriamo di fare bene". 

Seconda posizione in griglia per Nagashima, a 95 millesimi da Marquez. "Questa pista mi piace molto - ha detto Nagashima - anche lo scorso anno qui ero andato bene, qui mi sento a casa". Dietro al giapponese si è classificato un ottimo Jorge Martin, costantemente tra i primi in questo weekend. 

Quarta posizione e seconda fila per il grande deluso di queste qualifiche: Luca Marini. Il pilota italiano (primo tricolore in classifica) era sembrato il più in forma durante le prove libere ma potrà comunque rifarsi in gara visto che tra ieri e oggi ha dimostrato di avere un buon passo. "Peccato per i 28 millesimi che mi separano dalla prima fila - ha detto Luca - partire in seconda fila non è male perché si possono prendere le scie. Qui c'è un ottimo grip, non dovremmo avere grossi problemi. Devo capire dove ho perso rispetto a Marquez e concentrarmi sulla gara".

Di fianco a Marini scatteranno Remy Gardner e Augusto Fernandez. Terza fila per Vierge, Luthi e Bulega che dovranno guardarsi dagli attacchi di Lecuona, Bastianini e Binder (che partiranno dalla quarta fila). 

13° posizione per l'idolo di casa Chantra, peccato per lui, le premesse dati i tempi delle libere erano ben altre. 14° Schrotter davanti a Locatelli, Lowes, Bezzecchi e Di Giannantonio, in difficoltà su questa pista. 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti