Tu sei qui

Moto3, FP1: Migno e Arbolino suonano la carica a Buriram

Il romagnolo precede il connazionale del team Snipers, 3° Suzuki. 12° Nepa davanti a Dalla Porta e Foggia, più attardati gli altri azzurri

Moto3: FP1: Migno e Arbolino suonano la carica a Buriram

Primo turno di prove del weekend di Buriram, affidato come di consueto alla Moto3. Una sessione in cui ritrovare in primis i riferimenti con la pista thailandese, entrata nel calendario mondiale soltanto l’anno scorso, ed in cui familiarizzare con le temperature (unite all’umidità) molto calde.

A guardare tutti dall’alto al termine delle FP1 è Andrea Migno, che con la gomma nuova strappa sul finale un ottimo 1’42”789, un crono già più veloce rispetto ai riferimenti dell’anno scorso. Il romagnolo relega il primo degli inseguitori, ossia Tony Arbolino, a 252 millesimi, mentre Tatsuki Suzuki chiude l’ipotetica prima fila a poco meno di tre decimi.

Quarta piazza per il promesso sposo del Max Racing Team Alonso Lopez, che incassa però già più di sei decimi, precedendo Ayumu Sasaki e Marcos Ramirez. Lo spagnolo del team Leopard è seguito dal connazionale Aron Canet (+0.813), reduce dalla grande vittoria di Aragon, Salac, in testa alla classifica fino agli ultimi minuti della sessione ed Ai Ogura che chiude la top ten.

Ottima 12° piazza per Stefano Nepa, ancora alla caccia di una sella per il prossimo anno, che precede il leader del mondiale Lorenzo Dalla Porta, primo pilota ad incassare un secondo e costretto a fare i conti con la perdita della nonna nei giorni precedenti al Gran Premio. 14° Dennis Foggia, sul podio nella gara dell’anno scorso corsa su questa pista.

Più attardato Riccardo Rossi (22°), mentre Davide Pizzoli (in pista al post di Masia) chiude 27° davanti a Celestino Vietti (non ancora al meglio fisicamente) e Kevin Zannoni, chiamato a sostituire Niccolò Antonelli nel team Sic58.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti