MotoGP, Michelin: gomme speciali a Buriram contro i 'colpi di calore'

Il Chang International Circuit tende a surriscaldare gli pneumatici posteriori che hanno una costruzione particolare, usata anche nel GP di Austria

Share


È solo la seconda volta che la MotoGP fa tappa a Buriram per un Gran Premio, un tracciato  che nasconde molte insidie, soprattutto per le gomme. Il Chang International Circuit è lungo poco più di 4 chilometri e mezzo e ha 12 curve in cui gli pneumatici posteriori vanno ‘a fuoco’, anche a causa dei lunghi rettilinei che caratterizzano la pista.

Michelin sa bene cosa aspettarsi e per il GP di Thailandia porterà degli pneumatici con una costruzione speciale, la stessa che viene usata al Red Bull Ring, altro circuito che mette a dura prova le gomme posteriori. Queste coperture prevengono il surriscaldamento, in modo che le alte temperature non inficino sulle prestazioni. Saranno disponibili nelle tre mescole classiche (soffice, media e dura), con il lato destro più duro.

Le gomme anteriori, invece, saranno simmetriche per quanto riguarda le mescole, che sono stata scelte studiando a fondo i dati raccolti lo scorso anno.

La possibilità di pioggia per il fine settimana è alta e Michelin ha scelto per il bagnato gomme in mescola morbida e media sia per l’anteriore per il posteriore (queste ultime asimmetriche).


A entrare nei dettagli è il responsabile sui campi di gara Piero Taramasso: “questa è la terza volta che saremo a Buriram, dopo i test e la gara dello scorso anno, e ogni volta abbiamo imparato qualcosa di più e siamo stati in grado di valutare gli pneumatici e apportare modifiche. Si tratta di una pista molto severa perle gomme posteriori che vengono surriscaldate, quindi abbiamo una costruzione speciale, che usiamo anche in Austria, per contrastare questa situazione. L'anno scorso ci era stato detto che in ottobre il clima sarebbe stato più fresco e umido, ma è stato caldo e asciutto, quindi abbiamo preparato una gamma di pneumatici in grado di affrontare tutte le condizioni".

Share

Articoli che potrebbero interessarti