Tu sei qui

SBK, Rea: "Domenica il campionato non conterà, voglio vincere"

Johnny contento a metà: "Ho costruito un successo ma non ho completato il lavoro. Ci sono state tante manovre al limite, ma divertenti"

SBK: Rea: "Domenica il campionato non conterà, voglio vincere"

E’ stato un sabato agrodolce, quello di Jonathan Rea. I punti di vantaggio in campionato ed il podio conquistato sono infatti temi su cui sorridere, ma perdere una vittoria all’ultimo giro è un qualcosa che un pilota come Rea non può accettare.

“Quando ho visto il distacco sulla tabella a pochi giri dalla fine pensavo di poter gestire facendo il mio ritmo - racconta Rea - ma così non è stato. All’ultimo giro ho fatto qualche errore nel secondo settore, concedendo a Toprak di attaccare nel terzo. Pensando al campionato è un ottimo risultato, ma sono un po’ contrariato perché ho costruito una grande gara senza completare il lavoro: domani non penserò al campionato, voglio solo vincere”.

Jonathan si mostra per l’ennesima volta un campione affamato di vittorie, che nulla (o quasi) ha voluto sapere durante la gara riguardo al suo rivale per il titolo. “Non ho voluto sapere la posizione di Bautista, l’unica cosa che la squadra avrebbe dovuto segnalarmi sul suo conto era l'eventuale uscita di scena. Da stamattina non penso al campionato, e domani nemmeno”.

Parlando della gara odierna non sono mancati i sorpassi e le manovre spettacolari, come conferma il numero uno.

“Alcune manovre sono state al limite. Ho avuto un’ottima visuale stando davanti: la manovra di Chaz è andata oltre il limite ed ha causato una caduta, le altre erano al limite ma divertenti. Penso che la gara si sia svolta in questo modo perché all’inizio nessuno sapeva quanto poter spingere, dato che c’erano ancora alcune parti bagnate. Il momento più critico? Non ricordo con precisione, ricordo solo che un pilota mi ha tagliato la linea dall’esterno ed ho dovuto agire di conseguenza”.

Il pensiero torna infine a domani, dove Johnny vuole migliorare la moto per puntare come detto alla prima piazza.

“Domani ho altre due occasioni per vincere e devo migliorare la moto, oggi non mi sentivo molto a mio agio in sella. Devo migliorare nel fermare la moto e cambiare direzione nelle curve veloci, sentivo una grande spinta dal posteriore che mi ha limitato”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti