Tu sei qui

Delbianco: "Quando piove, mi sento un top rider!"

Alessandro scherza dopo il 6° posto a Magny-Cours. "Il bagnato mi permette di colmare il gap di esperienza. Il 2020? Mi piacerebbe restare con Honda e Althea"

SBK: Delbianco: "Quando piove, mi sento un top rider!"

Quando il gioco di fa duro, i duri cominciano a giocare. Il detto calza alla perfezione per Alessandro Delbianco, che ha sfruttato le condizioni difficili della pista di Magny-Cours per affacciarsi nelle posizioni che contano. Il pilota del team Althea, sull’asfalto umido del mattino, ha centrato il 6° tempo di giornata.

Oggi mi sento un top rider! Ci vogliono certe soddisfazioni a fine stagione” ha sorriso il riminese, che si è confermato uno specialista delle condizioni ‘tricky’, complicate, come dicono gli inglesi.

Mi piace quando l’asfalto è umido e le gomme scivolano - ha confessato - Nel pomeriggio, invece, con la pioggia, ho sofferto problemi con l’elettronica, semplicemente mi serve più esperienza”.

Per Alessandro è la stagione del debutto in SBK e cerca ogni buona occasione per mettersi in luce. Anche perché non ha ancora una sella per il prossimo anno.

In SBK il livello è altissimo, sia per quanto riguarda le moto che i piloti, e il bagnato mi aiuta a colmare quel gap di esperienza che ancora ho. La pioggia livella un po’ tutto e l’istinto mi dà una mano”.

La CBR non è certo la miglior moto del lotto e non bisogna lasciare nulla di intentato.

Quando vedo una chance, cerco di sfruttarla - ha confermato Delbianco - Quest’anno con la Honda non è facile. Sono andato bene sull’asciutto ad Assen e Laguna Seca, ma in altre piste, come Portimao con saliscendi e lunghi rettilinei, è più difficile. Sul bagnato, invece, ero andato a bene già ad Imola e Donington”.

Alessandro fa la danza della pioggia per domani, anche se il meteo sembra contraddirlo.

“Io spero che piova, ma mi sento pronto anche sull’asciutto - ha sottolineato - Questa pista mi è piaciuta fin dallo scorso anno, quando correvo con la Superstock, è una delle mie preferite”.

Un buon risultato farebbe bene anche per il futuro.

“Mi piacerebbe continuare con Honda anche il prossimo anno - il sogno di Delbianco - Per il momento non ho idea di cosa succederà, non so se sarà possibile, ma vorrei rimanere in questa squadra”.

Audio raccolto da Riccardo Guglielmetti

Articoli che potrebbero interessarti