Tu sei qui

MotoGP, Agostini: "Un campione vince con qualsiasi moto. E ad una età, smette"

ESCLUSIVA - "La Yamaha dovrà fare un contratto ufficiale a Quartararo, altrimenti glielo porteranno via! Marquez secondo me non cambierà marca. I grandi campioni, da Hailwood a Read a me stesso hanno cambiato moto senza difficoltà in quindici giorni"    

Iscriviti al nostro canale YouTube

Paolo Scalera ha incontrato Giacomo Agostini all'inaugurazione della Yamaha Collection Hall a Schipoll, ad Amsterdam.

Con lui ha parlato del campionato mondiale in corso, analizzandolo in tutti gli aspetti. Si è discusso anche  del futuro dei piloti italiani, con tante promesse che stanno emergendo secondo Ago e che ci stupiranno presto

Tantissimi gli argomenti trattati, dai problemi di Jorge Lorenzo e Johann Zarco alla difficile decisione di un campione, Valentino Rossi, quando si avvicina il momento del ritiro.

Il riferimento ovviamente è anche alle (prossime) decisioni del 9 volte iridato che, a 40 anni suonati, prima o poi dovrà decidere del suo futuro.

"Gli anni contano per tutti - ha detto Ago - i giovani passano sopra i problemi, Marquez non si lamenta mai, o è primo o è secondo. Ha l'età giusta e và".

"Io ero abituato a vincere, vincevo tutto - ha proseguito il 15 volte iridato -  quando arrivavo secondo mi dicevo che ero finito. Quando ho iniziato a fare fatica mi sono reso conto che era il momento di lasciare. Decisione non facile: ho pianto tre giorni, lasciavo il mio grande amore. Non è facile per tutti gli sportivi, tutti hanno difficoltà a smettere. Così ho deciso: basta, lascio il posto ad altri. Poi c'era il pericolo. Ho perso tanti amici".

Ma cosa ti fa decidere, la mancanza di riflessi, la paura?

"Non ti rendi conto: Sono piccole cose, ma le perdi. Ti senti ancora forte, a 30 o a 40 anni ma è quel poco>: rifletti dfi Più. Quando andavo al Tourist Trophy correvo e vincevo. Due settimane fa ci sono tornato ed ho detto: ma io ero matto!".

Mino ci ha parlato anche di Quartararo, della probabile 'caccia' a Marquez e delle difficoltà di Lorenzo.

"La Yamaha dovrà fare un contratto ufficiale a Fabio, altrimenti glielo porteranno via! Marquez secondo me non cambierà marca. I grandi campioni, da Hailwood a Read a me stesso hanno cambiato moto senza difficoltà in quindi cigiorni!"

 

UNA VIDEOINTERVISTA A CUORE APERTO, NON PERDETEVELA

GUARDA LA SUPERGALLERY YAMAHA

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti