Tu sei qui

MotoGP, Vinales e la Yamaha si prendono il warmup, 5° Rossi

Turno inutile a causa delle condizioni del tracciato, Marquez resta fermo ai box, 2° Crutchlow, 11° Lorenzo, 16° Dovizioso poi Quartararo

MotoGP: Vinales e la Yamaha si prendono il warmup, 5° Rossi

Share


La situazione ricorda per certi versi quella delle FP3 del sabato mattina. La pista umida, a causa della pioggia della notte, con l'asfalto che lentamente va ad asciugarsi. Ne esce un warmup praticamente inutile, dal momento che le condizioni miste sono le peggiori. Proprio per questo motivo, Marc Marquez pensa bene di rimanere fermo al box a guardare gli altri girare. Uscirà solo nel finale il 93, a meno di un minuto dalla conclusione, per le tradizionali prove di partenza e salutare il proprio pubblico, nulla di più.

Con il poleman ai box, ci pensa Maverick Vinales a catturare i riflettori dell’ultimo turno prima della gara, bloccando il cronometro sul tempo di 1’59”111, ben oltre dieci secondi più lento rispetto al crono siglato ieri in qualifica. L’alfiere Yamaha, che oggi scatterà dalla terza casella, precede la Honda di Crutchlow di tre decimi (+0.289), seguito dalla prima delle Suzuki, ovvero quella di Joan Mir.

Poi la coppia tricolore, formata da Francesco Bagnaia (+0.600), il più veloce in sella alla Ducati e  Valentino Rossi (+0.864), in ritardo dal proprio compagno di ben otto decimi. Nella top ten spicca anche la KTM di Mika Kallio (6°, +0.903), mentre decimo Franco Morbidelli, che nel finale ha optato per la gomma slick, proprio come il compagno di squadra Fabio Quartararo, soltanto 17° con un ritardo di oltre quattro secondi.

Come detto sono prestazioni irrilevanti, dal momento che i piloti non ritroveranno le attuali condizioni in gara. Fuori dai primi dieci Jorge Lorenzo (+1.543), attardato di un secondo e mezzo, mentre tredicesimo Petrucci seguito da Miller, 16° Dovizioso, chiude il gruppo Iannone. Oltre a Marquez, fermi ai box anche Abraham, Rabat e A. Espargarò.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti