MotoGP, Quartararo: "Ripetere Misano? Marquez ad Aragon è troppo forte"

"Non posso tenere il suo passo per più di 3 giri. Oggi in qualifica sono andato oltre al limite per potere partire in prima fila"

Share


Ormai Quartararo è un habitué della prima fila e quella di Aragon è stata l’8° della sua breve storia in MotoGP. Un’altra volta, il francesino del team Petronas ci ha messo del suo, ma sulla pista che appartiene a Marquez era difficile fare di più.

“Sono sincero, ho fatto un giro oltre al limite, uno dei miei migliori di sempre, per ottenere questo 2° posto - confessa - Partire davanti era troppo importante e alla fine ci sono riuscito”.

Per completare il quadro, dovrebbe riuscire a mettere il sale sulla coda a Marc, come fatto a Misano.

Posso già dire che sicuramente questa volta non ci riuscirò - è costretto ad ammettere - Basta vedere quello che Marquez ha fatto nelle FP4, ha tenuto un ritmo incredibile, io posso stargli vicino per 2 o 3 giri, ma non di più se si ripeterà in gara. Inoltre su questa pista ci sono dei lunghi rettilinei e questo non mi aiuta”.

Fabio ha dovuto lavorare più del solito in questi giorni ad Aragon. Le sensazioni sulla M1, come spiegato già ieri, non erano perfette.

E in frenata non lo sono ancora - svela - però ho migliorato il mio ritmo e anche le sensazioni con serbatoio pieno, in assetto da gara. L’obiettivo è fare bene, punto a stare nei primi 5, se poi potrò salire sul podio, perché no?.

Le carte da giocare sembra averle e Quartararo è ormai fra i protagonisti della MotoGP, nonostante la sua M1 non sia la più aggiornata del lotto. Anzi, è l’esatto contratrio.

Non chiedetemi i particolari perché sinceramente non li so - sorride - La mia è una M1 2019, specifica B, uguale dalla prima gara, a parte le forcelle con gli steli in carbonio. Non mi lamento, anche perché mi sono sempre trovato bene, anche se logicamente ci sono circuiti migliori e altri peggiori per noi.

Fabio non è entrato nei dettagli, ma specifica B significa avere il telaio 2018 e un motore con un numero di giri limitato, circa 500 in meno rispetto a quelli dei piloti ufficiali.

Share

Articoli che potrebbero interessarti