Tu sei qui

MotoGP, Vinales in pole a Misano, scintille tra Rossi e Marquez

Valentino e Marc convocati alle ore 16:45 dallo Steward Panel dopo le scaramucce in qualifica, in prima fila la KTM di Espargarò e la Yamaha di Quartararo

MotoGP: Vinales in pole a Misano, scintille tra Rossi e Marquez

Scegliete voi da dove iniziare perché di carne sul fuoco ne abbiamo abbastanza. Possiamo partire parlando della pole di Maverick Vinales a Misano oppure dalla prima fila della sorprendente KTM di Fabio Quartararo. I due spagnoli meriterebbero i titoli del sabato pomeriggio, invece a far parlare sono Valentino Rossi e Marc Marquez.

Già, ancora loro, come se fosse una storia infinita. Per poco non rischiava di finire con una frittata la qualifica dei due, che all’ultimo giro si sono ritrovati a fare scaramucce alla curva del Carro. Più che una qualifica, quella tra Marc e Vale è sembrata una simulazione di gara condita da sorpassi e controsorpassi con incroci pericolosi. Il momento clou, come detto, al Carro, dove il 46 e il 93  si evitano a vicende per non impattare una caduta che avrebbe del clamoroso.

Fatto sta che l’episodio rovina la qualifica del Dottore, il quale vede il proprio giro lanciato sfumare sul più bello, dovendo accontentarsi del settimo crono che lo condanna a partire dalla terza fila. Mastica amaro anche Marc, anche se nel momento in cui è arrivato a fare scintille con Rossi aveva già il proprio giro cancellato, per aver oltrepassato i limiti consentiti dalla pista. Lo spagnolo deve quindi consolarsi col quinto tempo. Tutto finito lì tra Rossi e Marc? L’unica cosa che sappiamo è che alle 16:45 i due sono stati convocati dallo Steward Panel.  

Incredibile ma vero, Magic Marc non sarà in prima fila a Misano domenica per la seconda volta stagionale. Al suo posto ci saranno invece i connazionali Vinales-Espargarò con l’alfiere Yamaha davanti a tutti seguito dal portacolori KTM. Top Gun Vinales torna in pole dopo Losail, mentre c’è da applaudire il balzo della RC16, diventata protagonista quando meno te lo aspetti. In un sabato pomeriggio dove non sono mancati i colpi di scena, da registrare la presenza in prima fila anche della M1 di Fabio Quartararo, a cui è mancato però lo spunto per mettere tutti in riga come accaduto in altre occasioni.

Le Yamaha a Misano sembrano però avere una marcia in più e la dimostrazione è data anche dal quarto crono di Franco Morbidelli, che per un solo decimo manca l’appuntamento con la prima fila. Chiamate ancora una volta a rincorre le Ducati, che in Romagna stanno faticando a trovare la giusta strada da percorrere. Dovizioso non riesce ad andare oltre il sesto tempo a sette decimi dalla vetta, mentre le Rosse di Bagnaia, Petrucci e Miller nemmeno riescono a passare lo scoglio della Q1. Fa meglio Michele Pirro, il quale salva il suo sabato garantendosi un piazzamento nelle prime quattro file col 12° crono.

Qualifica in chiaroscuro anche per le Suzuki con Rins soltanto nono preceduto dalla KTM di un sorprendente Johann Zarco, mentre decimo è Mir. Dalla 18^ casella scatterà invece Jorge Lorenzo, dall’ultima Andrea Iannone, dolorante per il problema alla spalla.   

Questa la griglia di partenza del Gran Premio di San Marino a Misano:

GRIGLIA DI PARTENZA MISANO

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti