Tu sei qui

MotoGP, Vinales: "Ho rivoluzionato il mio stile di guida e sono veloce"

"Domani dovrò spingere sin dal primo giro, non sbaglierò più la partenza". Quartararo: "Ho sbagliato la gomma ma l'obiettivo era la prima fila"

MotoGP: Vinales: "Ho rivoluzionato il mio stile di guida e sono veloce"

Misano pare proprio essere una pista Yamaha, e Maverick Vinales ne ha approfittato al meglio. Lo spagnolo ha spento il sogno KTM con un grande giro, ritrovando una pole position che gli mancava dal primo appuntamento di questa stagione.

“In Qatar sapevo benissimo che avrei potuto conquistare la pole dato che la pista mi piace, mentre qui è stato più complicato: c’erano tanti rivali e la pista ha davvero poca aderenza rispetto all’anno scorso, cosa che in parte ci ha aiutato ma resta un problema. Abbiamo fatto un grande lavoro nelle FP4, e sono arrivato pronto per le qualifiche”.

Maverick è arrivato a questo risultato tramite il lavoro a casa, focalizzandosi sul suo stile di guida.

“Ho lavorato molto a casa con mio padre per migliorare il mio stile di guida, dato che con quello attuale non riuscivo ad essere rapido. Ho cercato ottenere maggiore trazione, maggiore aderenza e migliorare in frenata: la Yamaha è una moto speciale specie quest’anno, è meno facile ed è la stessa di Silverstone, ho snaturato un po’ il mio stile ma sono veloce e questo è l’importante”.

In vista di domani è impossibile nascondersi per il 12, che infatti ammette candidamente di voler salire sul podio.

“Io Marc e Fabio siamo i più rapidi sul passo credo. Domani non sarà una gara di attesa, occorrerà spingere sin dal primo giro perché le gomme resistono bene. La vittoria o il podio sono l’obiettivo, devo sfruttare la posizione privilegiata ottenuta per restare davanti, non sbaglierò più la partenza e non ho nulla da perdere”.

In prima fila ci sarà anche Fabio Quartararo, che dopo essere stato veloce per tutto il weekend si è confermato anche in qualifica, anche se la pole gli è sfuggita. “Avevo in mente di fare l’attacco al tempo con la gomma media, invece ho scelto la morbida ed ho sbagliato, fermare la moto è diventato più difficile, ma l’obiettivo era la prima fila e l’ho centrato”.

Per domani il 20 sa di poter ambire alle prime posizioni, ma rimane con i piedi per terra.

“Sono veloce come nei test, ma per domani non so ancora che gomme montare, devo ancora fare delle prove nel warm up. Ci sono diversi piloti in lotta per le prime posizioni: con il mio passo posso stare con i migliori ma vedremo come sarà la pista”.

Photocredits: Benzina

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti