Tu sei qui

Moto2, FP3: Di Giannantonio mette pressione a Marquez a Misano

Terza posizione per Nagashima davanti a Gardner. Locatelli, Bulega, Bastianini e Baldassarri direttamente in Q2. Pasini al Centro Medico dopo una caduta

Moto2: FP3: Di Giannantonio mette pressione a Marquez a Misano

Ultime prove libere anche per la Moto2 che, dopo i due turni di approccio della giornata di ieri, nei quali i piloti non avevano cercato quasi mai la prestazione pura, è stata protagonista di una sessione davvero rocambolesca. Rocambolesca sia per i tempi, che per le cadute che sono state molteplici e in varie parti del circuito.

La ricerca della qualificazione diretta al Q2 ha prodotto una sessione di time attack perenne con Alex Marquez che è riuscito a fare meglio di tutti e a fermare il cronometro in 1.37.776, salvo poi cadere a fine sessione nel giro immediatamente successivo al suo migliore. Lo spagnolo, leader del mondiale, era chiamato ad una scossa e ad un weekend solido per evitare che gli inseguitori in classifica mondiale si avvicinassero ancor di più. Nulla è ancora fatto, ma le premesse non sono male.

Ottimo secondo tempo per Fabio Di Giannantonio, sempre tra i migliori anche nella giornata di ieri e capace di avvicinarsi di molto al tempo di Marquez (solo 26 i millesimi di ritardo). 

Terza e quarta posizione per i piloti del team SAG: Nagashima e Gardner, tra i più in forma su questo tracciato e che hanno migliorato entrambi loro già significativi tempi di ieri. 

Quarto tempo per Augusto Fernandez, inseguitore mondiale n°1. Lo spagnolo è stato protagonista di una sessione solida, costantemente sul passo dei primi ma macchiata da una scivolata (fortunatamente senza conseguenze) alla curva del Carro. Dietro di lui Sam Lowes e la doppietta italiana Locatelli-Bulega, sempre più costante almeno nelle prove libere. 

Nona posizione e Q2 assicurata per Brad Binder, migliore delle KTM in pista, tallonato da Bastianini, Navarro e Luthi (caduto a fine sessione) 

13° nelle FP3 ma 14° nella classifica combinata si è classificato Vierge, sicuro del Q2 come anche Lorenzo Baldassarri, 18° in FP3 ma 13° della combinata in virtù del suo 1.38.494 della giornata di ieri. 

Passaggio obbligato per il Q1 per tanti nomi importanti a partire da Luca Marini e dai due KTM Lecuona e Bezzecchi. Fuori anche Shrotter e Pasini, entrambi caduti durante queste FP3 con il pilota italiano che è stato portato fuori dalla pista in barella ma il cui infortunio non sembra preoccupare visto che ha raggiunto il Centro Medico guidando il suo motorino tra la folla del paddock di Misano. 

22° tempo nella classifica combinata per Jorge Martin, in netta difficoltà sulla pista romagnola, per lui anche una caduta a fine sessione. 25° e 26° Stefano Manzi e Simone Corsi. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti