Tu sei qui

SBK, Alvaro Bautista e la Honda fissano la data del loro matrimonio

Dopo la tappa di Aragon del Motomondiale arriverà l’atteso annuncio, in HRC lo spagnolo si porterà l'attuale capotecnico, Giulio Nava

SBK: Alvaro Bautista e la Honda fissano la data del loro matrimonio

L’addio di Alvaro Bautista alla Ducati è senza ombra di dubbio la notizia che ha scosso il paddock della Superbike in estate. Lo spagnolo ha infatti rinunciato al rinnovo con la Casa di Borgo Panigale per una nuova avventura, ovvero quella con la Honda.

Al momento non c’è ancora l’ufficialità riguardo la trattativa, ma in occasione del fine settimana di Portimao il numero 19 si è sbilanciato: Dopo la tappa di Aragon della MotoGP saprete dove correrò il prossimo anno. Abbiamo deciso di aspettare queste due gare del Motomondiale, perché poi la gente se ne sarebbe scordata”. Scherzando, Alvaro, ha quindi annunciato quando verrà comunicata la data del suo matrimonio con Honda.

HRC è sempre stata la priorità del numero 19, nonostante alcuni rumors di mercato lo vedessero tornare in MotoGP sulla KTM di Johann Zarco. 

Lo squadrone giapponese, che il prossimo anno tornerà nel Mondiale con una nuova moto e in veste ufficiale, ha deciso quindi di puntare sulle qualità dello spagnolo, a cui affiancherà il giapponese Yuki Takahashi. Bautista porterà con sé in Honda anche l’attuale capotecnico, ovvero Giulio Nava, che lo seguirà quindi in questa sua nuova avventura.

Non manca quindi l’attesa verso Alvaro, ma soprattutto verso questa nuova moto che in Giappone è stata sviluppata al riparo da occhi indiscreti. L’obiettivo di Honda è senza dubbio centrare il successo al primo anno, proprio per questo si è deciso di affidarsi a colui che è stato l’unico pilota in grado di mettere i bastoni tra le ruote a Johnny Rea.

A quanto pare la Casa avrebbe offerto allo spagnolo un contratto da ben 800 mila euro, sopravanzando l’offerta Ducati. Una cifra difficile a cui rinunciare, tanto da aver indotto Bau Bau a prendere la palla al balzo. Se Bautista è praticamente una certezza, ci sarà poi da capire come Honda si organizzerà in pista.

Con ogni probabilità HRC avrà una struttura propria, mentre Moriwaki Althea ricoprirà il ruolo di team satellite affidando il compito di gestione a Midori Moriwaki e il team manager, Genesio Bevilacqua. In sella alle due Honda  Kiyonari e Delbianco, mentre Camier sarà costretto a cercare alternative.

La presentazione della nuova moto? Inizialmente si parlava di EICMA, a quanto pare tutto verrà anticipato al Salone di Tokyo a ottobre.  

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti