Tu sei qui

SBK, Rea:"Per lottare con la Ducati mi servirebbero soli 25 cavalli in più"

“Alla Kawasaki non servono le ali della V4. Il Mondiale? Pensare di vincerlo a Magny-Cours è irreale, in questo momento ho tutto da perdere”

SBK: Rea:"Per lottare con la Ducati mi servirebbero soli 25 cavalli in più"

Nel giorno del ritorno al successo di Alvaro Bautista c’è un altro pilota che festeggia. Stiamo ovviamente parlando di Johnny Rea, che saluta Portimao con un bottino ancora più considerevole. In Gara 2 il Cannibale non avrà vinto, ma poco importa, dal momento che il secondo posto alle spalle dello spagnolo spiana sempre più la strada verso il quinto titolo iridato.

Oggi mi sentivo bene con la moto, infatti avvertivo grande fiducia – ha esordito Rea – nel tratto misto avevo buone sensazioni, ma anche un po’ di pressione che mi ha accompagnato prima della gara. La priorità era quella di non commettere errori, ed evitare di stressare troppo le gomme. Avete visto infatti che negli ultimi sei giri Razgagtlioglu ha accusato il consumo degli pneumatici, andando in crisi”.

Dal volto di Rea trapela quindi un grande sorriso.

“Qua a Portimao la squadra ha lavorato bene, tanto da riuscire a fare passi avanti turno dopo turno. Abbiamo lottato duramente in tutte e tre le gare e alla fine il bilancio non può che essere positivo. È vero che non ho vinto Gara 2, ma ho portato a casa un secondo posto”.

Un aspetto che ha colto Rea è stata la grande competitività della Ducati nel rettilineo che porta alla curva 1. Ci si chiede se anche alla Kawasaki possano tornare utili le ali.  

“A noi non servono, semmai potrebbero farci comodi 25 cavalli in più.”

Tagli quindi corto il Cannibale sulla questione, tornando a concentrarsi sul fine settimana.  

“Questa pista è particolare, il pilota fa la differenza nell’assetto della moto. Probabilmente la Panigale V4 è un nuovo punto di riferimento in questo Mondiale, ma non stiamo lavorando duramente per essere competitivi e sono entusiasta e orgoglioso per quanto fatto”.

Intanto, a Magny-Cours, l’alfiere Kawasaki potrebbe festeggiare il quinto titolo iridato.  

“Credo sia abbastanza irreale come cosa. Credo però che nelle ultime cinque gare io e la squadra abbiamo fatto un lavoro straordinario. In questo momento ho solo da perdere, più volte il team mi ha detto di rimanere calmo, ma dentro di me so che devo dare il massimo su ogni circuito. Personalmente sono molto soddisfatto di questo margine, dato che per me è un qualcosa di inimmaginabile dopo l’inizio di stagione”.

In Francia Rea ha le idee chiare riguardo come comportarsi.

“Voglio vincere di sicuro. So che abbiamo le carte in regola per essere forti, magari faticheremo in rettilineo. Però ci sono diversi tratti guidati dove esaltare il carattere della nostra moto”.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti