Tu sei qui

SBK, Bautista rimonta ma non basta, Rea si prende anche la Superpole Race

Lo spagnolo recupera fino al secondo posto dopo una partenza che lo ha visto retrocedere al decimo posto, sul podio Lowes, solo 10° Davies

SBK: Bautista rimonta ma non basta, Rea si prende anche la Superpole Race

Tutto in dieci giri! È la Superpole Race della domenica mattina, che precede la tradizionale Gara 2 pomeridiana. Anche nella corsa sprint il copione rimane però invariato, dal momento che Johnny Rea si conferma un missile a tutti gli effetti. Il Cannibale domina infatti dal primo all’ultimo giro, lasciando solo le b briciole alla concorrenza.

Ne sa qualcosa Alvaro Bautista. Lo spagnolo scattava dalla sesta casella sullo schieramento, ma nel corso della prima tornata ha perso terreno dalla vetta, a tal punto da ritrovarsi in decima posizione. Da lì la rimonta del portacolori Aruba, che sul rettilineo sfruttava il proprio V4 per bruciare gli avversari. Inutile però pensare di salire sul trono, dal momento che la sua rincorsa si è conclusa col secondo posto.

A completare il podio della domenica mattina la Yamaha di Alex Lowes, nuovamente con i migliori dopo le difficoltà di Gara 1. Il britannico precede colui che il prossimo anno salirà in sella alla R1, ovvero Toprak Razgatlioglu, il quale ha avuto la meglio in volata nei confronti della Kawasaki di Haslam.

Gara amara invece per van der Mark, soltanto sesto davanti alla BMW di Tom Sykes, mentre Chaz Davies non è riuscito ad andare oltre il decimo tempo. La Superpole Race brucia quindi al gallese, che in Gara 2 dovrà scattare nuovamente dalle retrovie come accaduto ieri. Fuori dalla top ten Michael Rinaldi e Marco Melandri, così come Eugene Laverty.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti