Tu sei qui

L'impatto della MotoE? 400 milioni di spettatori TV a metà stagione

Il Team LCR MotoE ha voluto analizzare l'impatto mediatico in questa prima parte di vita del neonato campionato, con risultati davvero interessanti

MotoE: L'impatto della MotoE? 400 milioni di spettatori TV a metà stagione

Le squadre che hanno accettato di iscriversi al neonato campionato MotoE possono senza dubbio essere definite coraggiose. Accettare una sfida del genere non era affatto scontato, ed avendo seguito tutti i primi passi di questo campionato direttamente in pista, noi di GPone possiamo senza dubbio affermare che tutti hanno preso in modo estremamente serio l'impegno.

Da Energica, che ha fornito una moto in grado di girare in pista su riferimenti vicini se non migliori di quelli della Moto3, alla Michelin, che ha portato in pista gomme con tecnologia da MotoGP, fino alle singole squadre, che passo dopo passo stanno imparando a gestire al meglio tutta la tecnologia presente su queste moto che rappresentano un assaggio di futuro. Non si deve poi dimenticare che gli stessi piloti hanno dovuto letteralmente inventare un nuovo stile di guida, perché queste moto hanno caratteristiche così diverse da quelle dotate di motore endotermico da richiedere di tornare quasi dietro i banchi di scuola della guida in pista. 

Fare parte di quel ristretto gruppo di pionieri che hanno introdotto la moto elettrica nel mondiale poteva essere un grande rischio, e gli incidenti di percorso che sono avvenuti rappresentano lo scotto da pagare per chi affronta un percorso così tortuoso. Ma la ricompensa per queste squadre sta arrivando ed a testimoniare il successo di questa iniziativa nella prima fase della sua vita arriva il team LCR di Lucio Cecchinello, tra i primi a manifestare interesse verso il nuovo campionato MotoE.

LCR ha infatti diffuso i dati di audience delle prime tre gare di questa stagione, aggregando le informazioni a disposizione tra le varie piattaforme media. Da un lato ci sono gli oltre 400 milioni di utenti che hanno seguito le prime tre gare della MotoE in tv, dall'altro le oltre 34 milioni di pagine visitate sul web da chi si è fatto catturare da tutto ciò che rappresenta il nuovo campionato.

Sono ovviamente considerati gli influencer del Team, rappresentati dallo stesso Lucio Cecchinello, da Niccolò Canepa e Randy De Puniet. Si arriva a quasi un milione di utenti solo sommando chi segue i loro profili, interagendo con tutti i post pubblicati dall'inizio di questa avventura. Stiamo poi parlando di numeri che sono destinati a crescere, e che rappresentano un'ottima cartina di tornasole per verificare la bontà del progetto dal punto di vista della comunicazione. 

Tra poco le MotoE torneranno in pista a Misano, per la doppia tappa prevista sul circuito intitolato a Marco Simoncelli. 

GUARDA QUI il nostro VIDEO con le MOTOE in CALIFORNIA

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti