Tu sei qui

MotoGP, Rins: "Ho superato Marquez nell’unico punto in cui ero più veloce”

Seconda vittoria della stagione in volata: “Marquez voleva che tirassi io, ma non volevo farlo. A due giri dalla fine ho chiuso il gas, pensavo fosse finira. Ho imparato tanto da Rossi e da Marc oggi"

MotoGP: Rins: "Ho superato Marquez nell’unico punto in cui ero più veloce”

Alla fine ha vinto lui. Dopo una gara lunghissima vissuta dietro gli scarichi di un Marc Marquez che ha giocato molto con i suoi nervi Alex Rins ha passato il campione del mondo all'ultima curva, alla Dovizioso.

Rins ha quindi portato a casa la seconda vittoria dell'anno per lui e per la Suzuki che non vinceva due gare in una stagione da ben 19 anni quando, nel 2000, Kenny Roberts Jr ne vinse quattro portando il mondiale della classrle 500 ad Hammamatsu. Il giovane Alex stupisce e la sua emozione al termine della corsa è contagiosa. 

"Che gara pazzesca - ha detto - non è stato facile stare dietro a Marc tutti quei giri ma il mio ritmo era davvero buono. Ad un certo punto ha chiuso un po' il gas perché voleva che andassi io davanti ma sapevo che non sarebbe stato conveniente, non volevo tirarlo". 

Poi quel sorpasso che batte Marquez, il campione che esce ancora una volta sconfitto all'ultima curva dell'ultimo giro (che diventa una piccola ossessione) 

"Il sorpasso è stato davvero bello - ha detto Rins - lo avevo studiato perché sapevo che potevo passare Marc solo lì. Io soffrivo alla 16 e alla 17 rispetto a lui però sono riuscito a stare vicino. Durante l’attacco non ho pensato molto, sono entrato forte e sapevo di potercela fare".

Una gara passata per gran parte dietro a Marquez ma che nei primi giri Rins aveva dovuto correre negli scarichi di Valentino Rossi. Cosa ti hanno lasciato questi giri dietro a due campioni come loro?

"Ho imparato molto sia da Valentino che da Marc - ha detto Rins - La Yamaha oggi aveva un gran passo e se Quartararo non fosse caduto sarebbe potuto stare con me e Marquez e sicuramente qualcosa sarebbe cambiato". 

Ad un certo punto hai perso contatto da Marquez. Cos'è successo?

"Si, a due giri dalla fine pensavo che la gara fosse finita e allora ho chiuso il gas. Poi ho visto che Marquez continuava a spingere e allora mi sono rimesso in corsa. Fortunatamente sono riuscito a chiudere il distacco". 

Non era la prima volta che Rins sbagliava a contare i giri visto che anche a Brno nel 2014 esultò prima della fine perdendo la gara. Tornando ad oggi, però, la Suzuki si è dimostrata fortissima a Silverstone. Perché la moto di Hammamatsu va così forte qui?

"Non lo so, la nostra è una moto davvero competitiva in tutte le piste e il lavoro fatto in questi anni è incredibile - ha detto Rins - Ci sono stati molti sviluppi negli ultimi anni e io sto migliorando, anche se in questa stagione ho sbagliato al Sachsenring e ad Assen.  Ad ogni modo sono super felice di aver vinto un’altra volta con questa moto e voglio continuare così visto che credo molto in me stesso e in questo team". 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti