Tu sei qui

MotoGP, Petrucci: "Ho perso tempo per l'incidente di Dovi, devo partire meglio"

"La mia gara è stata condizionata subito, ma ho recuperato bene. Peccato per Dovizioso, questi incidenti ti uccidono moralmente. Per fare meglio devo disputare qualifiche migliori"

MotoGP: Petrucci: "Ho perso tempo per l'incidente di Dovi, devo partire meglio"

Share


Danilo Petrucci lo aveva detto già sabato pomeriggio che in gara avrebbe faticato, ma il risultato del Gran Premio di Silverstone - 7° a quasi 20" dal vincitore -  non può soddisfarlo.

"Purtroppo è stata una gara condizionata già dalla prima curva, Dovizioso era davanti a me quando è avvenuto l'incidente. Sia io che Jack Miller abbiamo perso delle posizioni, ero 11° e sono sceso in 14esima posizione. Mi sono messo a recuperare e specialmente gli ultimi dieci giri sono stati davvero buoni, è lì che ho fatto il mio miglior tempo, al penultimo giro, il quinto miglior tempo della gara. Sarebbe potuto essere un potenziale quinto posto, ho recuperato fino all'ultimo giro ,ero arrivato a sette secondi da Crutchlow a metà gara. Mi spiace moltissimo perché avevo un buon ritmo ma purtroppo dopo le qualifiche di ieri e con l'incidente di oggi le cose non sono andate come speravo. Sono comunque contento della velocità che ho avuto e del lavoro svolto col team col quale abbiamo capito molte cose, quindi ai test a Misano avremo parecchie su cui lavorare".

Bicchiere mezzo pieno, dunque?

"Nonostante il settimo posto non fosse l'obiettivo che mi ero prefissato inizialmente, sono comunque contento perché dal quattordicesimo posto in seguito all'incidente ho recuperato sette posizioni e non è stata una passeggiata".

Sappiamo che eri in dubbio sulla scelta delle gomme, pensi che alla fine la mescola dura sull'anteriore si sia rivelata la scelta azzeccata?

"Si, all'inizio sono rimasto imbottigliato, ma appena mi sono liberato ho cominciato a recuperare terreno su Miller e Crutchlow che mi stavano davanti. E' evidente che ho commesso degli errori durante le qualifiche, è successo nelle ultime tre gare, ed è un aspetto su cui dovrò lavorare".

Sembra che la mattina tu sia sempre tra i più veloci, poi alle qualifiche ed in gara nel pomeriggio perdi qualcosa.

"Devo sicuramente cambiare qualcosa nella moto e nel mio stile di guida per affrontare la perdita di aderenza che si verifica quando l'asfalto diventa più caldo rispetto alla mattina, ma delle tre gare di Agosto questa penso sia stata la migliore, ma potevo sicuramente dare ancora di più."

Saresti potuto arrivare più avanti senza l'incidente di Dovizioso.

"Ho avuto un passo per poter stare tra i migliori cinque, ma non si può pensare di avere risultati partendo indietro nelle qualifiche, e in questa gara ho anche perso posizioni per via dell'incidente in cui sono stato indirettamente coinvolto.
Il mio problema principale quest'anno è stato sbagliare le qualifiche, devo migliorare quell'aspetto se voglio tornare a competere tra i primi.
La velocità comunque c'è, ho ripreso confidenza con la moto, ma soprattuto  adesso so cosa devo migliorare".

Eri dietro a Dovizioso, hai visto l'incidente in prima persona, ti sei spaventato o ti ha condizionato? Immagino non sia facile vedere un proprio compagno di squadra cadere in quel modo.

"Mi spiace per Andrea Dovizioso, sopratutto perché gli unici due zeri che ha fatto in campionato sono dovuti ad incidenti in cui lui non aveva colpe. A livello morale queste cose ti uccidono e spero si riprenda il più presto possibile."

Quanto ti serviranno i test a Misano di questa settimana per affrontare questi problemi?

"Molto, abbiamo capito che devo usare il mio peso extra per far lavorare diversamente la moto. Col mio stile di guida aggressivo ho notato che ho difficoltà quando le gomme cominciano a perdere aderenza, non a caso la mattina vado forte e poi nel pomeriggio faccio un disastro. Devo capire come affrontare questo problema, è la mia indole aggressiva a spingermi a voler dare di più e spesso poi mi crea dei problemi quando l'asfalto si scalda e le ruote perdono grip. A Misano ci sarà da lavorare, vedremo le condizioni della pista ma voglio tornare a lottare tra i primi".

Audio raccolto da Matteo Aglio

Share

Articoli che potrebbero interessarti