MotoGP, Quartararo: “A Silverstone non potrò fare peggio dell’Austria”

Morbidelli: “Correre su questa pista è come andare a ballare, il tracciato si adatta alle qualità della Yamaha e dovremo mostrarne il potenziale”

Share


El Diablo Quartararo non ha la minima intenzione di accontentarsi e dopo il podio del Red Bull Ring vuole confermare nuovamente il proprio potenziale. Ad attenderlo c’è l’esame di inglese, in programma nel weekend sul tracciato di Silverstone. Una pista che il francese gradisce, tanto da poter sfruttare a pieno il potenziale della propria M1.

Fabio è quindi pronto per la sfida: “Silverstone è uno di quei tracciati che si adatta bene alla Yamaha – ha sottolineato – proprio per questo motivo non posso permettermi di fare peggio dell’Austria, ovvero rimanere giù dal podio”. Nonostante il risultato di dieci giorni fa, l’alfiere Petronas guarda all’orizzonte: “In questa settimana ho avuto modo di ricaricare le batterie e sono curioso di capire quello che sarà il nostro potenziale – ha aggiunto – questo è un tracciato che presenta rettilinei più corti e un maggior numero di curve. Cercherò quindi di fare il massimo”.

In casa Yamaha si aspettano segnali di riscossa anche da parte di Franco Morbidelli: “Mi è dispiaciuto non aver corso lo scorso anno – ha detto il numero 21 – la pista di Silverstone è immensa, ha una grande storia e ad ogni giro hai l’adrenalina. La prima parte del tracciato presenta inoltre diverse curve e devi quasi ballare sulla moto per affrontarle”.

In quanto a danza, un pilota come Morbidelli, con il fuoco sudamericano dentro, non si farà certo cogliere impreparato: “Penso che la Yamaha si comporterà molto bene – ha avvisato - la nostra moto si adatta bene alle curve scorrevoli, rispetto a quelle lente, dove serve avere grande accelerazione in uscita”  

Share

Articoli che potrebbero interessarti