Tu sei qui

SBK, Delusi e scontenti, mezza Superbike a caccia di una sella per il 2020

MERCATO PILOTI – La corsa al terzo posto Mondiale di Lowes si trasforma nella ricerca di una sistemazione, un destino che accomuna anche Rinaldi, Baz e Camier      

SBK: Delusi e scontenti, mezza Superbike a caccia di una sella per il 2020

La Superbike tornerà in azione nel fine settimana, sulla pista di Portimao, per i tradizionali test estivi che precederanno l’appuntamento di inizio settembre. In attesa della due giorni portoghese a tenere banco è il mercato, che già si è acceso in occasione del weekend di Laguna Seca.

Bautista non ha rinnovato con Ducati, mentre Alex Lowes è stato praticamente fatto fuori dal team Yamaha Pata per lasciare posto a Toprak Razgatlioglu. Manca infatti solo l’annuncio per definire il passaggio del turco in sella alla R1. E che dire poi di Eugene Laverty, accasatosi in BMW al posto di Markus Reiterberger.

Come sempre il mercato non guarda in faccia a nessuno e Alex si è ritrovato da inseguire il podio del Mondiale SBK a cercarsi una sella per il 2020. Un destino amaro per il britannico che ora dovrà guardarsi attorno. Potrebbe esserci spazio in Yamaha GRT, visto l’addio di Melandri, oppure con Ten Kate, qualora Baz non venisse riconfermato. Si potrebbe addirittura saltare su una nuova moto, ovvero quella Kawasaki lasciata libera da Razgatlioglu in casa Puccetti. La realtà dei fatti è che non c’è tempo da perdere, dal momento che a Portimao le pedine inizieranno a muoversi e qualcuno rischia seriamente di rimanere senza sella.

Dal pericolo dovrà ben guardarsi anche Leon Camier, che tra sfortune e infortuni è reduce da due stagioni di quelle da dimenticare a tutti gli effetti. Con l’arrivo di Bautista in Honda, assieme a Takahshi (così si vocifera), il britannico potrebbe infatti vedersi escluso dal progetto HRC. Un rischio che corre anche Michael Ruben Rinaldi, che in questa seconda parte di stagione dovrà far capire di meritarsi la conferma sulla Panigale V4 del team Barni.

Rimanendo in tema Ducati, ci sarà poi da capire come rimpiazzare Laverty in casa GoEleven. In molti sognano di vedere Lorenzo Savadori sulla Rossa dopo un anno di assenza dal Mondiale, causa addio di Aprilia, ma quello del romagnolo non è l’unico profilo seguito da Gianni Ramello.

Per quanto riguarda i top team, si attende poi l’annuncio del rinnovo di Leon Haslam con Kawasaki. Scampato il pericolo Razgatlioglu, non dovrebbero esserci più ostacoli per il prosieguo dell’avventura da parte del britannico con KRT al fianco di Rea. L’attesa di Leon è la stessa che accomuna anche Tom Sykes, la cui esperienza in BMW continuerà con ogni probabilità anche nella prossima stagione.       

 

MERCATO – SITUAZIONE PILOTI

Rea: 2 anni con Kawasaki, scadenza 2020.

Haslam: 1 anno con Kawasaki, scadenza 2019.

Davies: 2 anni con Ducati, scadenza 2020.

Bautista: 1 anno con Ducati, scadenza 2019, non rinnovato.

Rinaldi: 1 anno con Ducati, scadenza 2019.

Lowes: 1 anno con Yamaha, non rinnovato per il 2020.

Van der Mark: rinnovato fino al 2020 con Yamaha, attesa ufficialità.

Melandri: 1 anno con Yamaha, scadenza 2019, ma si ritira a fine stagione.

Cortese: 1 anno con Yamaha, scadenza 2019.

Reiterberger: 1 anno con BMW, scadenza 2019, non rinnovato.

Sykes: 1 anno con BMW, scadenza 2019.

Camier: 1 anno con Honda, scadenza 2019.

Kiyonari: 2 anni, scadenza 2020 ma con Moriwaki.

Razgatlioglu: 1 anno con Kawasaki, scadenza 2019.

Torres: 1 anno con Kawasaki, scadenza 2019.

Delbianco: 1 anno con Honda, scadenza 2019.

Mercado: 1 anno con Kawasaki, scadenza 2019.

Laverty: 1 anno con Ducati, scadenza 2019, ma ha già firmato con BMW per il 2020.

Baz: 1 anno con Yamaha, scadenza 2019.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti