Tu sei qui

SBK, Missione Portimao: Bautista in moto per dimenticare e riscattare

A distanza di un mese dall’infortunio rimediato a Laguna Seca, lo spagnolo della Ducati è ritornato in sella per lanciare l’assalto a Rea

SBK: Missione Portimao: Bautista in moto per dimenticare e riscattare

L’ultima immagine che abbiamo è quella di Laguna Seca, con Alvaro costretto a tornare ai box dopo nemmeno un giro di Gara 2 a causa del dolore alla spalla sinistra. Nella Superpole Race, lo spagnolo è infatti finito a terra dopo un contatto con Razgatlioglu, risultatogli fatale in vista del prosieguo del weekend.

Oltre al danno, pure la beffa, dal momento che Rea ha sfruttato gli errori e le sfortune dello spagnolo per allungare nella classifica iridata, tanto da portare a oltre 80 punti il proprio margine sul portacolori Aruba. Archiviato il round a stelle e strisce, Alvaro si è quindi dedicato al relax e alla vacanze in compagnia della moglie, che tra pochi mesi darà alla luce un bebè.

Anche per lo spagnolo le vacanze sono però giunte al capolinea. Proprio nei giorni scorsi, il numero 19 è tornato in sella alla moto per la prima volta dopo un mese dall’infortunio di Laguna Seca. L’occasione è stata al Karting Club Correcaminos di Toledo, dove Alvaro si è allenato in vista dei test del prossimo weekend. La Superbike, in occasione del 24-25 settembre, sarà infatti impegnata sul tracciato di Portimao, che ospiterà tra l’altro il primo round dopo la pausa estiva dal 6 all’8 settembre. Bautista non ha voluto quindi farsi trovare impreparato, affilando le armi e dando il via a quella rincorsa iridata che sembra essere a tutti gli effetti diventata una missione impossibile.  

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti