Tu sei qui

MotoGP, CLAMOROSO: Zarco ha chiesto alla KTM di rescindere il contratto

Pierer: "Johann ha l'esaurimento nervoso. In questo ultimo anno ha provato mille cose e ha saputo solo lamentarsi, addirittura Oliveira ha fatto meglio"

MotoGP: CLAMOROSO: Zarco ha chiesto alla KTM di rescindere il contratto

Ci si aspettava un secondo comunicato in giornata da parte della KTM. Al momento non è arrivato, ma la notizia è di quelle che non passano certo inosservate. Già, perché Johann Zarco ha chiesto alla Casa Austriaca di rescindere il contratto in scadenza nel 2020. Un rapporto non certo semplice quello tra il francese e la KTM, tanto che nel tempo non sono mancate parole forti da parte del transalpino.

Impossibile infatti dimenticare quel “telaio di merda” oppure il mal di pancia nel guidare la RC16, dichiarato proprio nei giorni scorsi. In un’intervista rilasciata a Speedweek, Stefan Pierer ha svelato la clamorosa notizia: “Zarco ci ha chiesto di risolvere consensualmente il contratto – ha dichiarato il numero 1 della Casa austriaca – abbiamo ascoltato la sua richiesta e siamo disposti a trovare una soluzione che possa soddisfare entrambe le parti. Di sicuro non siamo qua per complicare le cose al pilota, bensì cerchiamo di trovare la migliore soluzione e di conseguenza la separazione è la via migliore”.

Pierer coglie poi l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Durante questo anno abbiamo cercato in tutti i modi di aiutare Johann – ha aggiunto  - la nostra squadra lo ha aiutato offrendogli tutto il materiale necessario per essere competitivo come lo era in passato. Da Valencia ad oggi ha provato mille cose, ma alla fine abbiamo soltanto incassato giudizi e commenti negativi da parte sua. È arrivato al punto di dire che il lavoro di Pedrosa non sia servito a nulla. Tra l’altro, un rookie come Oliveira, che mai si è lamentato, è riuscito a fare addirittura meglio di lui con la moto”. A questo punto sorge spontaneo l’interrogativo riguardo come continuare: “Questo ce lo dovrà dire Johann – ha commentato Pierer – se lui vorrà continuare con noi fino al termine della stagione, oppure valuteremo la possibilità di affidare la moto a Kallio. Personalmente sono convinto che lui sia arrivato al punto di essere affetto da un esaurimento nervoso, che gli abbia fatto perdere la strada da seguire"

Con l’addio di Zarco a KTM, ci sarebbe quindi una sella libera in ottica 2020. Tra i nomi che si vociferano spicca quello di Jack Miller, anche se quest’oggi Campinoti ha dichiarato che il rinnovo con l’australiano è pronto per essere definito. Di sicuro si innescherà un effetto domino sul mercato della MotoGP.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti