Tu sei qui

Il Red Bull Ring nel calendario MotoGP fino al 2025: esteso il contratto

Il tracciato austriaco resterà un appuntamento fisso per altri 5 anni. Soddisfazione per Mateschitz: "La MotoGP è la categoria di gare più attraente al mondo"

MotoGP: Il Red Bull Ring nel calendario MotoGP fino al 2025: esteso il contratto

L'impianto del Red Bull Ring è considerato da molti un vero esempio. All'avanguardia sotto tanti punti di vista, dalle infrastrutture dei box alle strutture ricettive. Da quando è il vecchio A1 Ring è stato acquistato da Dieter Mateschitz e dalla sua Red Bull, l'impianto ha conosciuto una nuova giovinezza, diventando un vero punto di riferimento in Europa. Tornato nel calendario MotoGP nel 2016, è di oggi la notizia che la tappa austriaca del mondiale resterà in calendario almeno fino a tutto il 2025.

L'accordo precedente aveva infatti validità di 5 anni e scadeva appunto al termine del 2020, ma Carmelo Ezpeleta e la Dorna hanno rinnovato l'accordo per altri 5 anni, ritenendo il circuito un punto di riferimento irrinunciabile per l'attuale MotoGP. Ovviamente ha avuto un peso fondamentale nella decisione la presenza massiccia del munifico sponsor Red Bull sulle carene e su caschi e tute di tanti piloti in MotoGP, come pure la presenza in griglia di ben quattro KTM.

"Sono felice di annunciare che torneremo su questa pista fino al 2025 - ha dichiarato Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna - penso che tutti siano d'accordo sul fato che questo è uno dei circuiti più belli al mondo ed è un vero piacere correre qui. Essendo il tracciato di casa per la KTM, è anche un importante weekend di gara per il nostro più recente Costruttore e per tutto il movimento del Motorsport in Austria. Le strutture e l'organizzazione sono eccellenti, le tribune sono perfette e l'atmosfera qui allo Spielberg sono davvero uniche. Non vedo l'ora di poter lavorare per tanti altri anni assieme".

Grande soddisfazione anche da parte di Dieter Mateschitz, l'uomo che ha creato Red Bull e che ne decide gli investimenti. Una scelta senza dubbio indovinata fu proprio quella di rilevare l'impianto austriaco che stava attraversando un momento poco felice, per farlo letteralmente risorgere. 

"Per me la MotoGP è la serie racing più attraente che esiste - ha dichiarato Mateschitz - ed offre il motorsport nella sua forma più pura. La MotoGP è arrivata al Red Bull Ring quattro anni fa e sono eccitato ed entusiasta che rimanga tutto così com'è anche per il futuro. E' un piacere poter ospitare il  motomondiale per altri cinque anni oltre il 2020". 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti